Instagram dice stop alla pubblicità occulta: i post sponsorizzati saranno segnalati

Diciamocela tutta, un po’ tutti cominciavano a chiedere a gran voce un intervento fermo di Instagram. Negli ultimi giorni, anche in Italia, si è discusso non poco dei post con pubblicità occulta sul famoso social network da parte di vip, influencer, creativi o qualsiasi altro utente con una grande quantità di followers. C’è davvero poco margine di manovra da parte delle autorità competenti, ancora una volta troppo ancorate a dinamiche di comunicazione del secolo scorso.

Ci voleva quindi una misura correttiva direttamente da parte dell’azienda che, puntualmente, arriverà. Non subito, almeno non per tutti, ma gradualmente. Sì, perché la novità è epocale e allineerà Instagram a degli standard etici che spesso sfuggono ai big della new economy nella corsa sfrenata all’ultima innovazione.

Di cosa parliamo? In pratica quando un utente condividerà una foto con pubblicità al suo interno, poco sotto il nome (in pratica dove di solito appare il luogo dove è stata elaborata l’immagine) apparirà un annuncio: “Paid partnership with @nomeazienda“. Una novità che consentirà anche a chi commissiona il messaggio pubblicitario di monitorare i dati insights e quindi i livelli di interazione generati.

“Il rapporto con la nostra community deve continuare ad essere trasparente; e le partnership che vengono a crearsi tra influencer e imprese sono un aspetto rilevante dell’esperienza su Instagram. Ed è per questo motivo che c’è bisogno di più apertura e coerenza verso questi tipi di contenuto”, questo il messaggio condiviso sul blog ufficiale dall’azienda.

fonte Instagram