Life is Strange Before the Storm è scritto insieme a Ashly Burch, voce di Chloe

Square Enix ha approfittato della conferenza Microsoft all’E3 per presentare “Life is Strange: Before the Storm”, nuovo capitolo e prequel della serie “Life is Strange” creata da Dontnod Entertainment e realizzato però da Deck Nine Games con il suo nuovo strumento StoryForge, appositamente pensato per i videogiochi narrativi. Dontnod Entertainment, intanto, è al lavoro su una vera e propria seconda stagione di “Life is Strange” o almeno su un “Life is Strange 2”.

“Life is Strange: Before the Storm” è ambientato ad Arcadia Bay tre anni prima degli eventi di “Life is Strange” e ha come protagonista una Chloe Price sedicenne e già ribelle, senza ancora i suoi tipici capelli azzurri e spezzata dalla perdita del padre. “È questo il nostro punto di partenza, come se volessimo dire che va bene non stare bene” spiegano gli autori. Ok, Deck Nine Games, ora hai la mia attenzione. “Life is Strange: Before the Storm” racconterà l’improbabile amicizia di Chloe con la popolarissima Rachel Amber, travagliata dalla scoperta di un segreto di famiglia che minaccia di distruggere il suo mondo. Square Enix ha diffuso anche un video degli sviluppatori di “Life is Strange: Before the Storm”, e lo trovate subito qui sotto (potete attivare i sottotitoli in italiano abilitandoli dal primo tasto a sinistra e poi impostando la lingua dal tasto accanto, a forma di ingranaggio).

La squadra è tutta diversa: alla produzione c’è David Hein, alla scrittura c’è Zak Garriss, alla direzione c’è Webb Pickersgill insieme a Chris Floyd. Tutti nomi nuovi, ma Ashly Burch, la voce originale di Chloe, collaborerà alla sceneggiatura (Burch scrive anche per “Adventure Time”) aiutando a caratterizzare in modo fedele il personaggio da lei originariamente interpretato e farà da legame tra “Life is Strange” e “Life is Strange: Before the Storm”. Faccio notare che Burch non doppierà più Chloe nella stagione prequel, e sarà sostituita in questo da Rhianna DeVries. Il gioco cointinuerà a essere un’avventura cinematografica e narrativa divisa a episodi ma che stavolta non mi vedrà usare poteri per manipolare il tempo. Se in “Life is Strange” Max è capace di riavvolgere il flusso temporale tornando sulle sue decisioni, ed era questo potere a definire il gameplay e la narrazione del gioco, in “Life is Strange: Before the Storm” Chloe non ha alcun potere e ogni sua scelta sarà definitiva e immutabile. “Chloe è una ruspa che distrugge tutto quello che incontra e nel farlo crea conseguenze e danni”. Ora resta solo la domanda che ci stiamo facendo tutti: quanto sarà gay “Life is Strange: Before the Storm”? Cominceremo a scoprirlo quando il 31 agosto 2017 uscirà il primo dei suoi tre episodi su Xbox One, PlayStation 4 e PC.

lascia un commento