MacBook Pro 2017 è più veloce del 20% rispetto al modello dello scorso anno

La WWDC 2017 ha riservato più di qualche sorpresa, a partire soprattutto dai nuovi modelli di iPad Pro e dalle principali novità software che porterà con sé il lancio di iOS 11. Contestualmente alle evoluzioni in campo mobile, Apple ha annunciato anche diverse proposte inedite per il mercato PC, capitanato stavolta dai portatili MacBook Pro e da potenti configurazioni iMac Pro dotati addirittura di 18 Core e GPU AMD Vega per un prezzo che si aggira sui 5000 euro.

Prendendo in esame proprio l’offerta MacBook da 15“, i primi test condotti dai siti specializzati hanno rivelato degli incrementi prestazionali piuttosto evidenti rispetto al modello dello scorso anno. I portatili presentati durante la WWDC 2017 montano la settima generazione di processori Intel Core i7, denominata Kaby Lake, a 2.9GHz. I risultati pubblicati su GeekBench hanno restituito un punteggio in single-core di 4632 e in multi-core di 15747.

Confrontato con l’attuale modello, il MacBook Pro 2016 da 15″ equipaggiato con CPU Intel Core i7 Skylake da 2.7GHz ha invece registrato punteggi in single-core e multi-core rispettivamente di 4098 e 13155. In definitiva, tutto si traduce in un aumento prestazionale di circa il 13% per le performance core singolo e del 19,7% in core multipli che va ovviamente a favore del MacBook Pro 2017.

Pur presentando una componentistica fondamentalmente superiore, il nuovo laptop può essere acquistato con prezzi in tutto e per tutto corrispondenti all’offerta dello scorso anno. Si parte da 1549€ per il modello “base” da 13″ fino ad arrivare alla versione da 15″ con Touch Bar integrata a 2899€.

fonte MacRumors