Monolith spiega perché Middle-earth Shadow of War è stato rinviato

Nonostante abbiano rinviato l’uscita di “Middle-earth: Shadow of War” (“La Terra di Mezzo: L’ombra della guerra”) poco dopo averla annunciata, Monolith Studios e Warner Bros stanno continuando gli streaming settimanali del loro nuovo videogioco, seguito di “Middle-earth: Shadow of Mordor” (“La Terra di Mezzo: L’ombra di Mordor”). Il gioco continua ad avere un ottimo aspetto, al punto che è difficile rendersi conto dei motivi che abbiano spinto studio ed editore a rinviarlo, ma Michale de Planter di Monolith è intervenuto in video per chiarire la decisione.

“Questa versione ora è vecchia e ci sono un po’ di cose che qua vediamo ancora ma che noi abbiamo già risolto. Si tratta di problemi di grafica, di meccaniche o di Intelligenza Artificiale. Penso che una cosa che abbiamo imparato mentre facevamo questo gioco è quanto sia più grande di Shadow of Mordor, più grande in ogni senso. La dimensione è maggiore, ci sono più nemici, il sistema di combattimento è più complesso e il sistema Nemesi è espanso.

Quindi, il processo di testarlo e debuggarlo e sistemare gli errori si è rivelato semplicemente massivo. Ma sappiamo che dobbiamo farlo perché al momento del lancio il livello di pulizia e stabilità e bilanciamento deve essere migliore di quello che facemmo con Shadow of Mordor. Quindi, ci siamo posti questo obiettivo molto alto che dobbiamo raggiungere.” All’E3, invece, Monolith porterà una build più recente. “Middle-earth: Shadow of War” uscirà il 10 ottobre per PlayStation 4, Xbox One e PC.

lascia un commento