OnePlus 5 è ufficiale: scheda tecnica di alto profilo e comparto fotocamere top

Il giorno più importante nella storia di OnePlus“, recitava così la descrizione del live su Youtube dell’azienda cinese che, da pochissimo, ha presentato il suo nuovo OnePlus 5. L’attesa era altissima: è probabilmente lo smartphone principe della “seconda ondata” di top di gamma del 2017, quella a cavallo tra maggio e giugno. Non ci sono state sorprese, considerato anche che la stessa azienda aveva rivelato diversi dettagli nelle scorse settimane, ma ciò non toglie che OnePlus 5 possa essere considerato uno smartphone top con componenti hardware di altissimo profilo.

Sapevamo che il gigante asiatico avrebbe puntato forte sul comparto fotocamere e così è stato: è arrivato il supporto di DxOMark per presentare una dual cam posteriore (prima volta assoluta nella storia dell’azienda) con un sensore tele da 20 megapixel (apertura focale f/2.6) e uno da 16 megapixel (apertura focale f/1.7). Da segnalare anche doppio flash LED e autofocus laser, oltre a una performante fotocamera anteriore da 16 MP con apertura focale f/2.0.

Insomma, il salto di qualità c’è stato. Per quanto riguarda il design si va ovviamente sui gusti personali (a molti ricorda molto iPhone 7 Plus, a proposito è stato mantenuto l’aspect ratio 16:9, in controtendenza rispetto a quanto sta offrendo il mercato), il corpo unibody in metallo lo rende di certo maneggevole e senza “imperfezioni” stilistiche evidenti. Per il resto, ribadiamo, tutto confermato: dal display FullHD AMOLED da 5,5 pollici al sensore per le impronte digitali piazzato sul tasto Home, passando per un SoC Qualcomm Snapdragon 835 con CPU octa core a 2,45 GHz e scheda grafica Adreno 540 e le due versioni di memoria RAM da 6 e 8 GB. Particolarmente importante anche lo storage interno da 64 o 128 GB con tecnologia UFS 2.1 2 LANE (50% di velocità in più nella trasmissione dati) oltre alla batteria da 3.300 mAh che godrà dell’innovativa ricarica veloce Dash Charge a cui è stata dedicata molta attenzione durante la presentazione.

OnePlus 5 avrà ovviamente a bordo Android Nougat 7.1.1 con interfaccia OxygenOS per l’occidente e sarà disponibile in due colorazioni, Midnight Black e Slate Grey. I prezzi? Come da tradizione OnePlus competitivi, ma stavolta – logicamente – più alti rispetto al passato: si parte dai 499 euro della versione con 6 GB di RAM e 64 GB di memoria interna.

lascia un commento