News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Oppo R11 sotto la lente di GFXBench: le prestazioni della CPU sono sorprendenti

Manca ormai pochissimo all’annuncio ufficiale di Oppo R11 e della relativa variante Oppo R11 Plus. Pur trattandosi di un marchio poco influente in occidente, la sua importanza nelle fasce mid-range ed entry-level non è mai stata messa in discussione. Tuttavia la questione stavolta potrebbe cambiare sotto diversi aspetti, primo fra tutti quello relativo alle performance vere e proprie.

Come ormai risaputo, il nuovo modello di smartphone dell’azienda cinese monterà un SoC Snapdragon 660 dalle caratteristiche tecniche obbligatoriamente ridimensionate rispetto al ben più blasonato e potente Snapdragon 835. L’enumerazione 660 indica infatti una CPU per sua stessa natura meno performante rispetto all’835 che invece troviamo in top di gamma quali il Galaxy S8 di Samsung. In base alla fascia di mercato cambiano insomma l’hardware e la componentistica che lo forma, in primis il processore stesso. Quella della CPU in sé, tuttavia, è in larga parte una potenza “nominale” non sempre sfruttata a dovere. Proprio qui è scattato il confronto con Nokia 9, il flagship della popolare azienda finlandese che dovrebbe arrivare nei negozi durante i prossimi mesi. Pur montando un SoC Snapdragon 835, i benchmark registrati da GFXBench non sono stati particolarmente esaltanti, al punto che lo score registrato nei test in single e multi-core sono risultati parecchio al di sotto delle aspettative.

E Oppo R11? Come se la cava? Ebbene, nonostante il quantitativo di RAM sostanzialmente inferiore e la CPU almeno sulla carta meno potente, lo smartphone cinese ha fatto registrare un punteggio in core singolo di 1588 e in core multipli di 5780. A testimoniarne la veridicità è il risultato diffuso da GFXBench visibile in calce. Per quanto la cosa possa sembrare di primo acchito sicuramente notevole, questo non significa che Oppo R11 sia di gran lunga superiore a Nokia 9. Proprio per quest’ultimo device mancano ancora moltissime informazioni tecniche certe e soprattutto ufficiali, motivo per cui i test stessi di GFXBench godono di un’attendibilità al momento incompleta.

Infine, ricordiamo che Oppo R11 arriverà sul mercato con un display da 5.5″ FHD 1080p,  4GB di RAM e 64GB di memoria interna, il tutto alimentato da una batteria di 3000 mAh e mosso dal sistema operativo Android Nougat con UI Funtouch ColorOS 3.1. Similmente, la versione Plus potrà contare su uno schermo da 6″, 6GB di RAM e batteria da 4000 mAh. Entrambi gli smartphone arriveranno con doppia fotocamera posteriore da 20MP totali e sensore di impronte digitali integrato nel pulsante home frontale.

fonte GSMArena