Samsung Galaxy Note 8, rivoluzione totale e prezzo più caro di sempre?

Ci ha pensato l’onnipresente Evan Blass (@evleaks) a scombussolare un po’ le carte in tavola sul prossimo Samsung Galaxy Note 8. Il noto leaker ha fatto il punto sul phablet chiamato a riscattare i disastri del Note 7. E di anteprime gustosissime ce ne sono a bizzeffe. Andiamo con ordine.

Per cominciare è confermato il display da 6.3 pollici con risoluzione 2.960 x 1.440 pixel mentre l’aspect ratio sarà lo stesso discusso 18.5:9 che già abbiamo avuto modo di vedere sul Galaxy S8. Lo storage interno dovrebbe partire da una base di 64 GB mentre a bordo ci saranno gli stessi SoC dell’attuale top di gamma, Exynos 8895 o Qualcomm Snapdragon 835 a seconda dei mercati. Il tutto accompagnato da 6 GB di memoria RAM, primo smartphone Samsung a vantare tale quantitativo. A proposito di novità “storiche”, confermatissima anche la doppia fotocamera posteriore (in questo caso il primato dovrebbe però andare al C10 che dovrebbe arrivare qualche settimana prima) con obiettivi da 12 MP.

Il posteriore sarà un tantino “affollato”: la dual cam sarà disposta verticalmente, poi il sensore per il battiato cardiaco, il flash LED e più a destra il lettore di impronte digitali. Vedremo se stavolta risulterà più comodo. Ci sarà da aspettarsi nuove funzionalità legate alla S Pen, mentre è innegabile che la curiosità di tutti sarà rivolta sulla batteria. Ebbene, Samsung avrebbe deciso (saggiamente) di non forzare la mano e fermarsi a 3.330 mAh.

Blass parla poi dell’uscita: a dispetto di quanto si va dicendo da qualche giorno, Samsung Galaxy Note 8 non arriverà durante l’IFA 2017, né tantomeno ad agosto. La data prevista è metà settembre, quindi dopo il lancio di iPhone 8. Cominciano a trapelare anche i prezzi: 999 euro dovrebbe essere il prezzo base, in Italia si sfonderanno probabilmente i 1000 euro. Un autentico record per uno smartphone Samsung, vedremo se ne varrà davvero la pena.

fonte venturebeat.com