Samsung Galaxy S9 con SoC Exynos 9810 e modem CDMA?

Mentre arrivano nuove conferme sulla presenza dello Snapdragon 836 sul futuro Samsung Galaxy Note 8 e sull’impossibilità di vedere sul prossimo phablet il lettore di impronte digitale integrato direttamente nel display, si torna a parlare di Samsung Galaxy S9. Quello che sarà il top di gamma della prima metà del 2018 è stato protagonista di alcuni rumors scovati su Weibo, il celebre social network cinese.

Ebbene, nonostante gli screzi di inizio anno con Qualcomm (con l’azienda californiana che avrebbe alla fine garantito i futuri Snapdragon 845 a LG per il G7 almeno all’inizio), Samsung sarebbe riuscita a strappare un accordo di partnership che garantirà la presenza a bordo della tecnologia CDMA. Tanto per intenderci, i SoC targati Qualcomm sono stati quasi sempre esclusiva degli Stati Uniti in quanto la tecnologia era supportata in pieno da Verizon, Sprint e US Cellular.

Il SoC Exynos 9810, che quindi esordirà su larga scala col Galaxy S9 e di cui avremo maggiori dettagli solo tra qualche mese – come da tradizione – avrà quindi un modem CDMA integrato, un aspetto non scontato proprio per gli screzi già citati in precedenza. Screzi che hanno portato Qualcomm a rivolgersi a TSMC per la produzione dello Snapdragon 845, dopo una lunga guerra di brevetti che – nelle intenzioni della casa californiana – avrebbe dovuto impedire a Samsung di vendere a terze parti il proprio SoC Exynos. Insomma, una situazione intricata che, però, almeno per il 2018 non dovrebbe portare a clamorose conseguenze.

fonte AndroidHeadlines