News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Silver è un GDR uscito a fine anni 90 e ora disponibile su Steam

THQ Nordic ha a sorpresa rilasciato su Steam il videogioco di ruolo “Silver”. Il videogioco, distribuito inizialmente su PC nel 1999 ma poi portato anche su Mac e Dreamcast, fu sviluppato da Spiral House, autori delle versioni PlayStation 2 e PC di “Alone in the Dark: The New Nightmare” e recentemente del flop “Troll and I”. A differenza di molti dei giochi sviluppati successivamente da Spiral House, “Silver” fu ben accolto ma rimase schiacciato dai videogiochi a lui contemporanei (“Final Fantasy 7” arrivò su PC nel 1998 e nel 2000 uscì “Diablo 2”) e diventò un videogioco di culto che ora torna disponibile su Steam (precedentemente era già uscito su GOG.com).

Lo spunto iniziale di “Silver” è piuttosto banale: Silver ha rapito la moglie del protagonista ed egli deve compiere un viaggio per salvarla e trovare otto potenti manufatti. Il gioco ha personaggi in 3D, con aspetti ispirati alla sintesi dei fumetti e dei videogiochi giapponesi, su sfondi pre-renderizzati bidimensionali (il risultato finale ricorda abbastanza “Final Fantasy 7”) e combattimenti in tempo reale. La particolarità di “Silver” stava però nel modo in cui il mouse controllava il combattimento in tempo reale: non si tratta di un hack ‘n’ slash in cui a ogni clic corrisponde un colpo, ma di un gioco in cui la spada segue i movimenti del mouse come se fosse un sistema di motion control.

“Silver” è ora disponibile su Steam a €5,99 e attualmente è pure scontato del 20% a €4,79. Il gioco è in teoria disponibile completamente tradotto in italiano ma, secondo quanto altri utenti scrivono nell’Hub di “Silver” su Steam, l’unica versione stabile è quella inglese: quella italiana, come quella spagnola, soffre di diversi crash probabilmente legati proprio alla traduzione. Non sono neanche sicuro che THQ Nordic intenda investire in una patch per il gioco, quindi attualmente vi consiglio di acquistarlo solo se siete disposti a giocarlo in inglese e di tenere d’occhio la discussione su Steam.