Crash Bandicoot è ufficialmente più difficile nel remake

Vicarious Visions ha confermato che il suo remake (non è un remaster…è un remake) dei primi tre “Crash Bandicoot” (“Crash Bandicoot N.Sane Triology”) è più difficile dei videogiochi originali. L’aumento di difficoltà era stato notato subito dai videogiocatori, perché alcuni salti del gioco ora necessitano evidentemente di una maggior precisione per essere eseguiti rispetto al design originale.

DingDongVG, un videogiocatoreche trasmette le sue partite via Twitch, creò un video in cui spiegava che secondo lui la colpa è dovuta a un’accelerazione nell’atterraggio di Crash. Kevin Kelly di Activision ha ora scritto un post per spiegare la questione dei salti in “Crash Bandioot N.Sane Trilogy”, e ha confermato questa e anche altre modifiche nel loro design, modifiche che hanno avuto peso soprattutto sul remake del primo dei re giochi. Gli sviluppatori hanno usato come base il terzo gioco, “Crash Bandicoot 3: Warped”, ma poi hanno aggiustato il salto separatamente in ogni singolo gioco.

Un’altra differenza potrebbe derivare dal cambiamento delle collisioni del gioco (o meglio, della forma dell’area in cui avvengono le collisioni tra gli oggetti) e anche questa teoria è confermata nello stesSo post da Activision. Non viene esattamente detto in che modo le collisioni siano state cambiate, ma è ora ufficiale che sia accaduto e che “certi salti necessitino di più precisione rispetto ai giochi originali”, al punto che il suggerimento è di lasciare il primo gioco, ora il più difficile della trilogia, per ultimo. Questo post suggerisce anche che non ci sarà alcuna patch per risolvere queste imprecisioni nel remake, imprecisioni che a quanto pare sono persino volontarie.

fonte Activision