News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

DOOM abbandona il Season Pass: tutti i DLC sono ora gratis

Quando ebbi il piacere di recensire “DOOM” (2016) di Bethesda e id Software parlai di un’ottima campagna per giocatore singolo, una vera reinterpretazione moderna dei toni con cui “Doom” (1993) è ricordato e con cui ha indirizzato gli sparatutto anni 90 (al punto che all’epoca non si parlava di “sparatutto in prima persona” ma di “cloni di Doom”). Parlai però anche della deludente parte multiplayer schiacciata su mode moderne malamente imitate, strane scelte di design e l’incomprensibile decisione di concentrare Season Pass e DLC del gioco proprio su questa parte, la più debole dell’opera.

id Software provò a salvare il multiplayer di “DOOM” togliendone il controllo agli sviluppatori originali (Certain Affinity, celebri per il pessimo multiplayer di “Halo 4”) e inserendo modalità più classiche ma ora, dopo più di un anno dall’uscita del gioco, Bethesda ha preso una decisione ancora più radicale: rendere gratuiti tutti i DLC del Season Pass di “DOOM”. Con l’aggiornamento 6.66, già arrivato su PC, PlayStation 4 e Xbox One, tutti i DLC multiplayer diventano gratuiti per tutti i giocatori, vengono introdotti un nuovo sistema di progressione e aggiustamenti anche alla modalità SnapMap (l’editor di Mappe e modalità di “DOOM”) e spariscono i moduli Hack.

Con i tre DLC gratuiti tutti i giocatori possono ora provare nove mappe non presenti nel gioco base, gtre armi, tre demoni (nel multiplayer di “DOOM” è possibile trasformarsi temporaneamente in demone), equipaggiamento e armature. Il nuovo sistema di progressione del multiplayer è interamente basato su requisiti di livello e sfide che permettono di sbloccare armi, demoni, equipaggiamento e oggetti estetici. Se voglio un particolare oggetto estetico (come un casco) dovrò giocare con il preciso obiettivo di ottenerlo. Non son sicuro che sia una buona idea incoraggiare gameplay magari non ottimali per la singola partita al solo scopo di sbloccare un casco. I giocatori veterani conserveranno nella transizione tutti i loro oggetti e potranno sbloccare gli oggetti restanti col nuovo sistema. Riceveranno poi come premio della loro fedeltà a Bethesda un tiolo in-game… sì, solo un titolo onorifico a quanto pare, un titolo onorifico che tetestimonierà quanto abbiano speso bene €40 per il Season Pass.

I moduli Hack, uno dei principali poblemi del multiplayer di “DOOM”, sono sostituiti dalle Rune, abilità permanenti sbloccate dal giocatore ed equipaggiabili (come le Rune della campagna per giocatore singolo). Mentre i moduli Hack andavano attivati, si esaurivano ed erano sostanzalmente potenziamenti tempornei consumabili, le Rune sono abilità passive che permetteranno di personalizzare davvero lo stile di gioco.

Insieme al lancio dell’aggiornamento 6.66 Bethesda propone anche un fine settimana gratuito su “DOOM”. A partire dalle sei di sera di oggi, su Xbox One, dalle sette di sera di oggi, su PC, e dalle sei di sera ma di giovedì 27 luglio, su PlayStation 4, potrete giocare gratuitamente a “DOOM” provando i primi due livelli della campagna, il multiplayer e le mappe create dai giocatori con l’editor SnapMap. “DOOM” è inoltre acquistabile, in promozione, a soli €15. Se non lo avete ancora giocato vi consiglio di provare questa esperienza (e di acquistare “DOOM”, anche se non so se questi aggiustamenti potranno davvero salvarne il multiplayer).