News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Noita è un rogue-like dove ogni pixel è influenzato dalla fisica

Lo studio finlandese Nolla Games ha annunciato il suo primo videogioco, “Noita”, e i presupposti sono assai interessanti. “Noita” (“strega” in finlandese) è un rogue-lite, un gioco ispirato al classico Rogue, con morte permanente e generazione procedurale ma dotato anche di una progressione che arricchisce il gioco e le possibilità del giocatore da una partita all’altra. Ma inoltre in “Noita” ogni singolo pixel sullo schermo è simulato, cioè ha un comportamento calcolato dal motore fisico del gioco.

In “Noita” esplorerò il mondo di gioco, generato appunto proceduralmente, sfruttando le interazioni fisiche tra i pixel e gli incantesimi che avrò personalmente creato. Nel video è possibile vedere come gli incantesimi potranno interagire con alcuni degli elementi ambientali: potrò uccidere tutti i nemici in acqua con una scarica elettrica, o sfruttare gas infiammabili nelle caverne, o persino solidificare il magma in roccia. Anche se “Noita” è il primo gioco di Nolla Games i suoi autori non sono alle prime armi, in quanto lo studio riunisce persone che hanno già lavorato a “Crayon Physics Deluxe” (Petri Puho), “The Swapper” (Olli Harjola) e “Environmental Station Alpha” (Arvi “Hempuli” Teikari) e il gioco funziona grazie a un motore proprietario appositamente creato per gestire la simulazione.

“Noita” non ha ancora una data di uscita perché gli autori vogliono giustamente aspettare di avere le idee chiare prima di fare promesse e uscirà prima di tutto per PC Windows. Potrebbe arrivare su altre piattaforme, ma solo in un secondo momento e all’uscita il gioco sarà disponibile inizialmente in Accesso Anticipato su Steam (mancano informazioni anche sulla durata prevista di questo Accesso Anticipato).