News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Samsung e gli speaker intelligenti: un matrimonio che non s’ha da fare?

Dopo l’annuncio di Apple, che ha lanciato a inizio dello scorso mese HomePod, in molti si aspettano una mossa simile anche da parte di Samsung. Per la verità qualche rumors a riguardo è pure circolato, ma oggi arriva un articolo del Korea Herald, di solito molto ben informata sulle vicende dell’azienda connazionale, a smentire il tutto. Insomma, per il momento Samsung non è interessata ad entrare nel settore degli smart speaker.

Google Home e, soprattutto, Amazon Echo: sarebbero queste le motivazioni principali che sembrano dissuadere il gigante asiatico dal provare un’esperienza del genere: “Samsung ritiene che questo non è il momento adatto per entrare nel settore degli altoparlanti AI, visti i pochi margini di profitto e un mercato dominato prevalentemente da Amazon“, è questo il succo dell’analisi del periodico coreano che, però, non cita alcuna fonte.

In realtà la situazione potrebbe in teoria essere più complessa. Pur possedendo, ampiamente, il know-how per costruire prodotti di questo tipo, Samsung ad oggi sarebbe intenzionata a concentrarsi sullo sviluppo di Bixby Voice. Le polemiche sulle difficoltà che l’assistente vocale su smartphone sta incontrando sono ancora vivissime: solo nei giorni scorsi è arrivata la versione in inglese che si affianca a quella in coreano, mentre come molti di voi già sanno le speranze di ascoltare Bixby in italiano e in altre lingue europee sono ridotte al lumicino. E, allora, forse oggi non avrebbe poi tanto senso estendere Bixby anche su altri dispositivi.

fonte Theinvestor.co.kr