1bitHeart è un’avventura investigativa su hacker e amicizia

△○□× (Miwashiba), studio che ha precedentemente rilasciato i videogiochi di ruolo “LiEat” e “Alicemare”, ha annunciato l’arrivo in Occidente, su Steam e Playism, di “1bitHeart”, un gioco interessante non solo per il suo adorabile aspetto grafico ma per il suo mescolare avventura investigativa a scorrimento orizzontale, esplorazione cittadina e visual novel in una storia che parla di amicizia e dell’imparare a farsi amici.

In “1bitHeart” sono Nanashi, un ragazzino agorafobico e solitario che esce nel mondo esterno seguendo una misteriosa ragazza alla ricerca di nuovi amici. Ma il mondo esterno è pieno di misteri e la città ha segreti che Nanashi e i suoi nuovi compagni (oltre 50 personaggi) dovranno svelare: in una realtà in cui tutto è sorvegliato ormai dalle macchine strani eventi informatici disturbano una perfezione solo apparente. Come potete vedere dal trailer, “1bitHeart” non è la solita visual novel e non è il solito gioco di ruolo a cui sono abituati i fan di △○□× (Miwashiba), ma un’avventura ibrida comunque caratterizzata da una grafica in stile illustrazione commerciale giapponese già vista nelle altre opere dello studio.

“1bitHeart” alterna due fasi: una fase Detective in cui esploro la città e parlo con le persone e una fase chiamata Conversazione in cui usando le informazioni raccolte progredisco nella trama cucendo insieme, appunto, conversazioni. A queste due modalità si aggiunge dopo aver completato la storia una “Free Mode” in cui posso muovermi liberamente per la città parlando con le persone e giocando a mini-giochi. “1bitHeart”, originariamente un free-to-play, arriverà su Steam e Playism a pagamento (€2,99) con nuovi contenuti ad Agosto 2017 (cioè tra pochissimo!).