iPhone 8, altri dettagli su dock, multitasking e nuove gesture

Manca ancora l’ufficialità ma il 12 settembre sembra ormai debba essere il giorno in cui conosceremo il nuovo iPhone 8. Del “melafonino del decennale” sappiamo praticamente tutto sull’hardware, oggi Bloomberg ci rivela qualche particolare interessante a livello software. Più in particolare si cerca di analizzare come Apple abbia deciso di “sostituire” il tasto home fisico, per la prima volta assente su uno smartphone targato Cupertino.

Ebbene, al suo posto dovrebbe comparire una barra sottile che, se trascinata verso l’alto con un leggero swip servirà per lo sblocco. Insomma, a molti ricorderà il leggendario “Scorri per sbloccare”, eliminato lo scorso anno con iOS 10. Se invece si sarà all’interno di un’applicazione, verrà attivato il multitasking, a sua volta ridisegnato. In altre parole accadrà quello che già abbiamo avuto modo di vedere su iPad con l’arrivo di iOS 11.

Dicevamo del multitasking ridisegnato: in effetti ci riferiamo allo switcher che, in questo caso, riguarderà le applicazioni precedentemente aperte racchiuse in una sorta di schede singole. Sarà possibile “navigare” all’interno con swipe orizzontali. La schermata Home, intanto, anche in questo caso ricalcherà quanto già visto su iPad con iOS 11: bordi arrotondati e il tutto “slegato” dal display, con sei file di app per ogni pagina (nessuna differenza in questo caso). Confermatissima anche la status bar “divisa” dalla linguetta che caratterizzerà la parte superiore dell’iPhone 8 (dove si troveranno tutti i sensori per il riconoscimento del volto in 3D): Apple non cercherà di “mimetizzarla” usando tonalità scure nelle app native, ma anzi farà l’esatto contrario per metterla in risalto. Vedremo se gli utenti apprezzeranno…

lascia un commento