iPhone 8, si torna a parlare di prezzi: versione “base” a 999 dollari?

E’ il New York Times a rilanciare di prepotenza i rumors relativi al prezzo dei prossimi iPhone 8. Notizie che, meglio sottolinearlo da subito, non faranno di certo piacere ai fan Apple. Il quotidiano a stelle e strisce cita fonti provenienti dalla Cina (ma ritenute attendibili) e parla di una versione base del prossimo melafonino in vendita a 999 dollari.

Una cifra considerevole che rappresenterebbe già un piccolo azzardo da parte di Cupertino: recenti sondaggi hanno evidenziato che gli attuali possessori di precedenti iPhone non sarebbero interessati ad aggiornare il proprio device a questi prezzi. Prezzi che sarebbero poi destinati a crescere ulteriormente con le ulteriori due versioni previste.

Sì, perché sono sempre più credibili le voci di qualche giorno fa riguardo ai tre tagli di memoria interna che Apple riserverà per iPhone 8: ai 64 GB della versione base di cui abbiamo già parlato, si aggiungeranno anche i 256 GB in vendita a 1.099 dollari e i 512 GB a 1.199 dollari. Cifre così rilevanti da rendere il “melafonino del decennale” come il più caro di sempre nella storia della mela.

Difficile esprimere un giudizio ancor prima della presentazione (che stando agli ultimi rumors dovrebbe tenersi il 12 settembre): quello che sembra certo è che né Samsung, come dimostrano i 999 dollari di listino per il Galaxy Note 8, né Apple sembrano preoccupati di avvicinare (e superare) la soglia dei 1.000 dollari, considerata in passato quasi invalicabile.

fonte New York Times