Kirin 970, iniziata la produzione: debutterà su Huawei Mate 10

Nessun ritardo, anzi: la produzione del nuovo SoC Kirin 970 sarebbe già cominciata. Insomma, vedremo molto presto all’opera il processore destinato a duellare da vicino con Snapdragon 835 (anche se c’è da dire che l’845 è dietro l’angolo) in termini di prestazioni. Più in particolare il debutto è atteso a bordo di Huawei Mate 10, il cui lancio potrebbe avvenire il prossimo 16 ottobre, in un evento dedicato in Germania.

Dopo la più che buona esperienza del Kirin 960 (che sin dall’inizio si fece notare per bassi consumi energetici e zero problemi di surriscaldamento), il Kirin 970 sarà chiamato a compiere un ulteriore salto di qualità che potrebbe arrivare soprattutto grazie ad un dettaglio. Un’intera componente potrebbe infatti essere dedicata all’intelligenza artificiale: l’ipotesi di un assistente virtuale sul Mate 10 che si differenzierebbe dagli altri per una migliore gestione del comparto fotografico e per essere rivolto al machine learning è quindi sempre più concreta.

Il Kirin 970, secondo fonti cinesi, arriverà in una prima “tranche” da oltre 40 milioni di unità: il processo produttivo è ridotto a 10 nanometri, mentre gli otto core che comporranno la CPU saranno equamente divisi tra ARM Cortex-A73 (qualcuno parla addirittura di A75) – e quattro core ARM Cortex-A53. La frequenza di clock sarà invece compresa tra i 2.8 e i 3.0 GHz, la scheda grafica sarà una Heimdallr a 12 core; presente a bordo anche un modem LTE Cat.12.

fonte Mydrivers.com