LG V30 è ufficiale: ecco uno dei migliori smartphone (o il migliore) del 2017

Dopo tante indiscrezioni è arrivato (finalmente) LG V30, indicato un po’ da tutti come uno dei migliori smartphone (se non il migliore) dell’intero 2017. La casa coreana stavolta ha svolto un eccellente lavoro praticamente sotto tutti gli aspetti, avvicinando il V30 più alla serie G (e in particolare al G6 di inizio anno) che ai suoi predecessori V10 e V20. tante le novità e i punti di forza, ma andiamo con ordine.

Il punto di rottura col V20 è di certo l’assenza del display secondario che aveva caratterizzato tutta la gamma V, a favore di una floating bar semi-trasparente che può essere anche nascosta del tutto. Il display sarà un 6 pollici Plastic-OLED con risoluzione Quad HD+, tecnologia FullVision e aspect ratio 18.5:9; il lavoro di riduzione delle cornici è ancora più profondo di quanto fatto su G6. Altre caratteristiche dal punto di vista estetico: scocca in vetro (per favorire la ricarica wireless) e metallo, certificazione IP68 confermata, angoli arrotondati, e sensore per le impronte digirali in alto, al centro (sopra il logo V30).

Dal punto di vista dell’hardware LG V30 è un’autentica “bomba”: Snapdragon 835 con GPU Adreno 540, 4 GB di memoria RAM, 64 GB di storage interno (128 GB per la variante Plus, unica differenza tra i due modelli) UFS 2.0, espandibili. A sorpresa arriva anche Bluetooth 5.0, oltre alle tradizionali specifiche per la connettività. LG V30 spicca soprattutto per il comparto fotografico e quello audio. La dual cam posteriore conta su un sensore principale da 16 MP con apertura f/1.6 (il massimo presente sul mercato), vetro Crystal Clear e stabilizzazione ottica ed elettronica, oltre a un secondario grandangolare da 13 MP con apertura f/1.9. Sull’anteriore trova invece spazio un obiettivo da 5 MP con apertura f/2.2 e grandangolo da 90°.

Confermato l’arrivo su tutti i modelli del QUAD DAC Hi-Fi a 32 bit che già su LG G6 (versione per l’Asia) aveva caratterizzato un salto di qualità straordinario dal punto di vista dell’audio. Ci saranno all’interno della confezione le cuffie marchiate B&O PLAY, mentre è integrata anche la tecnologia MQA (primo smartphone al mondo) che permette di ascoltare musica in streaming con qualità massima. Chiudono il cerchio una batteria più che sufficiente da 3.300 mAh (con QuickCharge 3.0), Android Nougat 7.1.2 nativo (arriverà certamente Oreo) e Google Assistant in italiano. LG V30 arriverà a settembre in Italia con colori Cloud Silver  e Moroccan Blue ai quali si aggiunge Aurora Black per la versione da 128 GB. Il produttore non ha ancora comunicato i prezzi che, comunque, dovrebbero essere compresi tra i 700 e gli 800 euro.