Middle-earth Shadow of War permetterà di invadere le fortezze degli altri giocatori

Tutte le polemiche sul sistema di micro-transazioni di “Middle-earth: Shadow of War” (“La Terra di Mezzo: L’ombra della guerra”) di Monolith Productions e Warner Bros. Interactive Entertainment si basavano sul presupposto che il gioco fosse unicamente single-player. Ma già “Middle-earth: Shadow of Mordor” aveva un qualche genere di multiplayer asincrono e permetteva di vendicare altri giocatori combattendo contro gli Orchi che li avevano uccisi e come riporta Eurogamer dopo una visita negli studi di Monolith Productions, “Middle-earth: Shadow of War” (“La Terra di Mezzo: L’ombra della guerra”) riproporrà qualcosa di simile ma avrà anche una modalità online simile a quella vista in “Metal Gear Solid 5: The Phantom Pain”: potremo invadere le base degli altri giocatori.

Nelle “Social Conquest” (“Conquiste social”) di “”Middle-earth: Shadow of War” (“La Terra di Mezzo: L’ombra della guerra”) i giocatori sistemeranno una base conquistate assegnandole i loro Orchi e acquistando aggiornamenti per le sue difese e poi metteranno la base online, permettando agli altri giocatori di invaderla uccidendo gli Orchi al suo interno o prendendone anche possesso (tramite i poteri di controllo mentale di Talion e Celebrimbor), anche se gli attaccanti non potranno effettivamente rubare gli Orchi portandoseli dietro nella loro partita. Le Social Conquest saranno divise tra “conquiste amichevoli” (in cui i giocatori in attacco non perderanno Orchi) e “conquiste classificate”, con una classsifica e il rischio di perdere seguaci durante l’attacco.

Le missioni di Vendetta di “Middle-earth: Shadow of Mordor” (“La Terra di Mezzo: L’ombra di Mordor”) tornano invece in “Middle-earth: Shadow of War” (“La Terra di Mezzo: L’ombra della guerra”) in scala aumentata: non devo solo evocare l’Orco che ha ucciso un mio amico, trovarlo e ucciderlo, ma devo prima snidarlo completando un obiettivo come uccidere un certo numero dei suoi seguaci nella sua base. Completare una Social Conquest o una missione Vendetta premierà con ricompense come forzieri. L’introduzione di elementi multiplayer, e persino di una modalità classificata, all’interno di “Middle-earth: Shadow of War” (“La Terra di Mezzo: L’ombra della guerra”) potrebbe complicare ulteriormente la presenza di micro-transazioni capaci di avvantaggiare i videogiocatori paganti, fornendo loro Orchi più potenti sia per l’attacco sia per la difesa. In questo caso si creerebbe però una situazione paragonabile a quella di giochi come “Clash of Clans”: i giocatori più forti e più in alto nella classifica sarebbero quelli che spendono in micro-transazioni, ma nella modalità classificata sarebbero messi contro giocatori al loro stesso livello, cioè altri giocatori che hanno speso in micro-transazioni. I non paganti sarebbero costretti al fondo della classifica, ma almeno si scontreranno solo con altri giocatori ugualmente non paganti, e per me il problema delle micro-transazioni in “Middle-earth: Shadow of War” (“La Terra di Mezzo: L’ombra della guerra”) resta prevalentemente legato al suo essere un videogioco (prevalentemente) single-player e a prezzo pieno.

fonte Eurogamer
lascia un commento