A Normal Lost Phone ha un seguito in Another Lost Phone Laura’s Story

Accidental Queens ha annunciato “Another Lost Phone: Laura’s Story”, seguito spirituale (le due trame saranno completamente sganciate a quanto pare) del loro “A Normal Lost Phone”. Come in “A Normal Lost Phone”, in “Another Lost Phone: Laura’s Story” mi troverò a curiosare negli archivi, tra i messaggi, le foto, la rubrica di un cellulare perduto e ritrovato nel tentativo di capire cosa sia accaduto al suo possessore. L’intera interfaccia del gioco simulerà quindi quella di un cellulare e l’intera esperienza dovrebbe svolgersi al suo interno.

Accidental Queens promette per “Another Lost Phone: Laura’s Story” “nuovi temi sociali che vi faranno pensare, nuove caratteristiche e un mistero completamente nuovo che i giocatori dovranno svelare, con nuovi puzzle e una nuova trama”. “Another Lost Phone: Laura’ Story” uscirà, sempre in collaborazione con Playdius, durante l’autunno 2017 per Steam e dispositivi mobili (giustamente) sia iOS sia Android.

Se non avete ancora provato “A Normal Lost Phone” vi consiglio di recuperarlo. Non è un puzzle perfetto e anzi è sin troppo semplice e tende a scommettere troppo su un solo genere di enigma (trovare una password nascosta tra i file del cellulare e usarla in un’applicazione) e a concentrare tutte le sue rivelazioni nel finale, quando però avrete già capito dove vuole andare a parare, ma ha un costo davvero contenuto (€2,99 su Steam, Android o iOS), si merita sicuramente il vostro tempo (dura solo un’ora, non ve ne ruberà molto) e soprattutto ha una bella storia che parla di scoperta e di identità. Consideratelo più una storia interattiva con elementi ludici che un puzzle game.