Pokémon su Nintendo Switch sarà “in stile open-world”

Game Freak e Nintendo hanno già ufficialmente annunciato l’arrivo di un videogioco di ruolo della serie “Pokémon” (non quindi uno spin-off come “Pokkén Tourntament”) per Nintendo Switch. Il gioco arriverà forse nel 2018, forse ancora dopo, e Junichi Masuda, co-fondatore di Game Freak, e Shigeru Ohmori, direttore di “Pokémon Sole” e “Pokémon Luna”, ne han discusso un po’ con Game Informer, chiarendo quali sono gli obiettivi dello studio nel passaggio dalle console portatili, dove sinora la serie di “Pokémon” è fermamente restata, a una console fissa. Beh, a una console ibrida fissa/portatile a dire il vero.

“Quello che mi incuriosisce… e sono davvero emozionato all’idea di vedere cosa accadrà… sarà capire come i giocatori useranno principalmente lo Switch. Ci giocheranno a casa? Lo porteranno fuori? Penso che poi dipenderà tanto da dove le persone vivono. Forse. A seconda del Paese forse cambierà il modo di giocarlo. Come abbiamo detto spesso quando progettiamo i giochi siamo sempre concentrati sul cercar di capire come i giocatori li giocheranno, come si divertiranno con essi, che esperienza avranno. E quindi son davvero emozionato all’idea di scoprire quale sarà il modo principale di giocarlo.” Masuda affronta poi il peso della pressione degli appassionati nel passaggio da Nintendo 3DS (e in generale da console portatile) a Nintendo Switch e dice di sperare che i videogiocatori non abbiano aspettative troppo alte.

Quella di Masuda è evidentemente una battuta (come si nota dalla risata di Ohmori, accanto a lui, quando lo sente), ma se invece pensate che dica sul serio e che l’esperimento di Game Freak sia poco ambizioso sappiate che la stessa intervista contiene, più avanti, dettagli che fan capire come “Pokémon” per Nintendo Switch possa diventare un’esperienza molto diversa da ciò a cui siamo abituati nella serie: di fronte alla richiesta di un videogiocatore, che chiede un “Pokémon” in “stile open-world” (“open-world-ish”), Masuda risponde “ora lo stiamo facendo”. Se le informazioni trapelate in nostro possesso sono credibili (vengono da Eurogamer e quindi probabilmente lo sono) “Pokémon” per Nintendo Switch sarebbe il quinto episodio del gruppo di “Pokémon Sole”, “Pokémon Luna”, “Pokémon UltraSole” e “Pokémon UltraLuna”, e sarebbe intitolato “Pokémon Stelle”. Ma, come spiega Masuda sempre in questa intervista, la possibilità di giocarlo interamente in casa, usando il Nintendo Switch come console fissa, avrebbe convinto Game Freak a cambiare alcuni meccanismi per accomodare questo stile di gioco e “Pokémon” per Nintendo Switch viene ora presentato come “un gioco con la scala da videogioco per console domestiche”.