Sea of Thieves avrà cross play tra Windows 10 e Xbox One

Rare ha confermato il supporto al cross play tra PC Windows 10 e Xbox One per l’esclusiva Microsoft “Sea of Thieves”. È una buona notizia, ma non è una grande sorpresa: negli ultimi tempi Microsoft si è impegnata sia nell’implementare Xbox Play Anywhere (la possibilità di acquistare un gioco una sola volta su Xbox One o Windows 10 e poi giocarlo su entrambe le piattaforme), sia nel cross play tra Xbox One e Windows 10 sia persino nel promuovere la possibilità di giocare tra piattaforme totalmente diverse come Windows 10, Xbox One, Steam e Nintendo Switch.

Microsoft considera Xbox One e Windows 10 come un’unica piattaforma, come un’unica Universal Windows Platform, al punto che è quasi scorretto chiamare “cross-platform play” quello di “Sea of Thieves”: poter giocare allo stesso gioco su quelle che sembrano piattaforme diverse (Xbox Play Anywhere) e poter giocare con persone che giocano su quelle che sembrano piattaforme diverse (il cross play) sono semplicemente conseguenze del fatto che in realtà tutto si sta muovendo su un’unica grande famiglia di macchine, su un’unica piattaforma, che va dai cellulari con Windows 10 a Xbox One X. Comunque, la notizia è stata data durante Gamescom da Ted Timmins di Rare e dal produttore esecutivo Joe Neate: i giocatori su PC potranno giocare insieme a quelli Xbox One e Xbox One X a “Sea of Thieves”. Successivamente, Timmins ha approfondito la questione in un apposito post.

“La cosa che capiamo è che è necessario azzeccare il bilanciamento.  […] il PvP tra piattaforme diverse, o meglio tra diversi dispositvi di input, è dove si sta concentrando la squadra di progettazione e stiamo già lavorando insieme alla squadra che si occupa dell’esperienza di gioco per modificare il modo in cui le pistole funzionano perché siano bilanciate tra macchine diverse.” Il crossplay è già attivo per chi sta giocando la versione di prova di “Sea of Thieves”, che uscirà prima o poi a inizio 2018, contemporaneamente su Windows 1o e Xbox One.

fonte Rare