E venne il giorno…di Bixby! L’assistente virtuale di Samsung sbarca in Italia anche se solo in inglese

Nessuno, probabilmente, si sarebbe mai aspettato di dover aspettare così tanto tempo per utilizzare l’ormai leggendario tasto dedicato a Bixby. A meno che non abbiate compiuto qualche hack sul vostro Samsung Galaxy S8, da maggio ad oggi il pulsantino era praticamente inutile. Dopo numerose polemiche e il difficoltoso lancio della versione in inglese (che si è aggiunta a fine giugno a quella già presente in coreano), oggi il gigante asiatico ha reso ufficiale il rilascio di Bixby in oltre 200 paesi, Italia compresa.

Diciamolo subito, onde evitare equivoci: Bixby non è disponibile in italiano e in nessun’altra lingua che non sia inglese o coreana. Nonostante ciò è comunque un passo in avanti importante, collegato ovviamente anche alla presentazione di Samsung Galaxy Note 8, in programma domani.

Insomma, usando il tasto dedicato, comincerà l’aggiornamento dell’applicazione. Dopo un breve tutorial, l’assistente virtuale che per Samsung avrebbe dovuto annichilire Siri et similia è operativo. Delle 3.000 azioni circa che possono essere svolte da Bixby di certo qualcuna potrà essere appannaggio anche di chi non ha grande dimestichezza con l’inglese. Da “Hi Bixby” per sbloccare il proprio device a “Open camera and take a selfie” per scattarsi una foto rapidamente la lista è lunga. Ricordiamo anche che Bixby è in grado di gestire le app preinstallate targate Samsung ed è in una sorta di fase beta anche per applicazioni di uso comune, come Whatsapp e Facebook. Avete già provato Bixby? Quali sono le vostre impressioni?