Game of Thrones ha finalmente il suo clone di Game of War

Sono supito del fatto che “Le cronache del ghiaccio e del fuoco”/”Game of Thrones”/”Il trono di spade” abbia resistito sino a ora senza un suo brutto giochino per dispositivi mobili in stile “Game of War” o “Clash of Clans”. Persino “Final Fantasy 15” ha avuto la sua dose con l’improponibile “Final Fantasy 15: A New Empire”, un vero e proprio travestimento di “Game of War” con personaggi ed estetica sostituiti con quelli del videogioco di ruolo Square Enix direttamente dagli autori di “Game of War”, Machine Zone. E “Game of Thrones” sembra decisamente più adatto a questo scopo. Voglio dire: almeno “Game of Thrones” parla effettivamente di regni in lotta e alleanze! Tra l’altro, anche se non c’entra niente, Machine Zone sta continuando la sua aggressiva strategia promozionale per “Final Fantasy 15: A New Empire”: “Game of War” ebbe una celebre pubblicità con Kate Upton, e “Final Fantasy 15: A New Empire” ne ha appena ricevuta una con Alexis Ren. Che non sapevo chi fosse ma mi dicono sia famosa.

Warnner Bros. Interactive Entertainment e HBO hanno ora annunciato “Game of Thrones: Conquest”, sviluppato da Turbine (“Lords of the Rings Online”). Potete già pre-registrarvi e piano piano verrà lanciato in tutto il mondo su dispositivi iOS e Android entro fine anno. Per il resto, aspettatevi il tipico videogioco di strategia con multiplayer massivo free-to-play in cui devo costruire la mia città ammassando risorse, reclutando truppe, aspettando lunghissimi tempi di costruzione e attaccare le città nemiche magari alleandomi prima con gli altri giocatori. Tutto questo per avere più risorse per costruire più edifici addestrare più truppe per attaccare più giocatori per avere ancora più risorse e così via. In mezzo, naturalmente, tante micro-transazioni che faciliteranno questo tedioso ciclo.

L’unica differenza è che qui i personaggi che incontrerò rappresentati in modo più o meno coerente saranno i beniamini di “Game of Thrones”, come Daenerys Targaryen, Tyrion Lannister e Jon Snow… non so se Jon Snow è il beniamino di qualcuno a dire il vero. Da quello che capisco e da quanto raccontato da chi ha già potuto giocarci (il gioco è attualmente disponibile nelle Filippine) potete aspettarvi una gran confusione rispetto alla continuity della storia, con personaggi celebri ammassati incoerentemente, come ho visto fare in “Final Fantasy 15: A New Empire”.