Lo standard UFS 3.0 potrebbe aumentare la velocità fino a 2,4 GB/s

Uno dei dettagli che i consumatori più tengono d’occhio al momento dell’acquisto di uno smartphone è di certo il tipo di processore montato. Ci sono però molte altre componenti che determinano la velocità di un device, tra i quali di certo il tipo di storage interno montato. Negli ultimi anni i moduli basati su tecnologia UFS 2.0 e UFS 2.1 hanno aumentato a dismisura la velocità di lettura e scrittura dei dati, ma già dal 2018 questi standard potrebbero risultare obsoleti.

Sì, perché stando agli ultimi rumors riportati dalla JEDEC Solid State Technology Association già entro la fine del prossimo anno potrebbero arrivare sul mercato degli storage con standard UFS 3.0. Il salto in avanti sarebbe epocale, in quanto verrebbe garantita una velocità massima pari a 2,4 GB/s. Tanto per rendere l’idea, si tratterebbe del doppio rispetto ad oggi. Insomma, le prestazioni dei futuri smartphone avrebbero ulteriori ed importanti margini di miglioramento.

La voce di un arrivo così vicino dello standard UFS 3.0 non è così infondata, considerato che l’azienda taiwanese Phison ha già montato tale tipo di memoria all’interno di un controller. Non è dato sapere quali e quanti saranno gli smartphone che tra 12 mesi potrebbero vantare tale feature, ma è facile immaginare che la guerra tra i produttori top è già cominciata…

fonte Liliputing.com