Spuntano i primi rumors sul Kirin 980: processo produttivo a 7 nanometri

Sono passati soltanto pochi giorni dalla presentazione di HiSilicon Kirin 970: il SoC debutterà su Huawei P20, il prossimo top di gamma dell’azienda cinese che arriverà a inizio del prossimo anno (la numerazione sarà quindi stravolta dopo il P10) e su cui le aspettative sono altissime. Eppure già si comincia a parlare del suo successore: ci riferiamo ovviamente al Kirin 980 che, stando alla logica, dovrebbe essere presentato tra un anno esatto.

Meglio sottolinearlo da subito, sono soltanto rumors che avranno tutto il tempo di essere verificati. Eppure fanno ben sperare i fan dell’azienda cinese: Kirin 980 sarà realizzato con processo produttivo a 7 nanometri (tanto per intenderci lo stesso del futuro Snapdragon 845 di Qualcomm) e conterà su una scheda grafica nuova di zecca, sviluppata internamente dalla stessa Huawei. Probabile anche l’utilizzo dei core Cortex-A75.

A proposito di tecnologie sviluppate internamente dall’azienda cinese: è già ufficiale la SuperCharge che opererà direttamente nel connettore USB di tipo C che sarà compatibile coi device Huawei e che – oltre ad aumentare la velocità di ricarica, terrà costantemente sotto controllo le temperature durante il procedimento. Una tecnologia sulla quale Huawei ha deciso di puntare con decisione, considerato anche la certificazione di qualità ottenuta dall’ente tedesco TÜV Rheinland e che mette al riparo da qualsiasi problema legato alla batteria.

fonte GizmoChina