News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Qualcomm ha già cominciato lo sviluppo dello Snapdragon 855, previsto per il 2019

Soltanto qualche giorno fa vi abbiamo parlato in questo articolo della probabile esclusiva temporale che Samsung avrà per il suo Galaxy S9 sullo Snapdragon 845. Il prossimo SoC firmato Qualcomm sarà chiamato a rispondere all’Apple A11 Bionic e a quello che potrebbe essere la rivelazione di questa seconda metà di 2017, il Kirin 970.

L’azienda californiana, però, avrebbe già cominciato lo sviluppo del processore top di gamma che arriverà sulle scene soltanto nel 2019. Parliamo ovviamente dello Snapdragon 855, che comincia a lasciare qualche traccia di sé (indiretta) sul web. Il sempre attento Roland Quandt ha infatti scovato su Linkedin il profilo di un ingegnere Qualcomm, tale George Fang, che afferma di essere al lavoro su sdm845 e sdm 855.

Il nome in codice dello Snapdragon 855 dovrebbe essere Hana v1.0, mentre già conosciamo da alcune settimane quello dello Snapdragon 845, Napali v2.0. Cosa aspettarci dal SoC che caratterizzerà il 2019? Facile rispondere un aumento considerevole delle prestazioni e una gestione energetica ulteriormente ottimizzata, facile anche prevedere che il processo produttivo passerà a 7 nm. Ma a volte bisogna andare anche un po’ oltre con l’immaginazione, ed ecco che lo Snapdragon 855 potrebbe davvero essere il primo SoC a supportare pienamente i sensori di impronte digitali sotto il display, una feature che Samsung – come vi abbiamo ribadito tempo fa – ha nel mirino.

fonte Gizmochina