Microsoft rinvia al 2018 l’aggiornamento degli avatar Xbox

Sembra che Microsoft abbia rimandato, senza troppo rumore, l’aggiornamento promesso agli avatar di Xbox One e Windows. L’aggiornamento sarebbe dovuto uscire durante l’autunno 2017 su PC e sarebbe arrivato su Xbox One in un momento successivo, ma non ne abbiamo avuto più notizie e, interrogato su Twitter a riguardo, Mile Ybarra di Microsoft ha ora affermato che “L’aggiornamento dovrebbe arrivare probabilmente all’inizio del prossimo anno. Stiamo lavorando per renderlo grandioso e la vostra pazienza sarà ripagata.”

Ci credo, e voglio che Microsoft si prenda tutto il tempo necessario per realizzarlo bene e soprattutto senza strapazzare gli sviluppatori che se ne occupano, ma sarebbe stato educato annunciarci il ritardo in un modo più ufficiale dato il peso che la compagnia dette l’annuncio, a giugno durante l’E3 2017, quando Microsoft mostrò degli avatar Xbox totalmente nuovi, con uno stile grafico ispirato alle recenti tendenze nella sintesi 3D (pensate ai tremendi “Frozen” e “Rapunzel – L’intreccio della torre” di Disney) e una particolare attenzione all’inclusività e alla diversità.

Perché con questo aggiornamento non solo l’aspetto degli avatar migliorerà nettamente, ma soprattutto aumenteranno le possibilità di personalizzazione per i nostri avatar, ci saranno nuove opzioni come arti artificiali, sedie a rotelle (già annunciate in passato) e abiti che non sono limitati dal genere che abbiamo impostato all’inizio. Ho scelto come genere “maschio” e voglio mettermi una gonna? Perché non dovrei farlo? Sei forse mio padre? Perché è esattamente quello che mi direbbe mio padre, eh. Gli avatar sono in fondo pensati per rappresentarci per quello che davvero siamo, o vorremmo essere, e non per come appariamo per casi genetici.