Destiny 2 ridurrà il peso dell’Everversum e avrà più ricompense di gioco

Destiny 2 è stato inizialmente accolto piuttosto bene da pubblico e critica, ma poi sono iniziati i problemi, problemi dovuti sia alla carenza di contenuti continuamente lamentata dai giocatori (Destiny 2 è un gioco che ha infatti sempre bisogno di nuovi contenuti per restare vivo) sia all‘implementazione delle micro-transazioni attraverso l’Everversum, il negozio in-game.

Il problema è che l’Everversum è diventato molto centrale in Destiny 2 perché molti oggetti conquistabili nell’episodio originale giocando e superando sfide sono stati trasformati in premi casuali delle loot box. Bungie aveva già anticipato che questo sarebbe cambiato, spostando alcuni di questi oggetti fuori dall’Everversum (e in generale dalle loot box) e rendendoli ricompense di gioco, e in un nuovo lungo post ha annunciato ufficialmente il cambiamento.

“L’Everversum non era mai stato pensato come un sostituto per il contenuto end-game e per le sue ricompense” scrive Christopher Barrett di Bungie, spiegando che quindi oggetti come gli Spettri e gli Astori, prima quasi esclusiva dell’Everversum, saranno d’ora in poi distribuiti soprattutto come premio per attività di gioco, mentre le attività dell’endgame riceveranno ricompense più importanti. Per esempio, completare le Incursioni premierà con armi con modificatori esclusivi.

Sarà anche ampliata la possibilità di acquistare direttamente gli oggetti desiderati, senza affidarsi completamente al caso e alle loot box e tutti questi cambiamenti dovrebbero arrivare già dal 13 febbraio. Rispondendo alle critiche legate all’evento natalizio del gioco, di cui era matematicamente impossibile acquisire tutti gli oggetti esclusivi solo giocando, Bungie annuncia anche che sarà più facile acquisire loot box (Engrammi Luminosi) base e legati a eventi semplicemente giocando.

Un’altra critica che Bungie ha ricevuto è dovuta alla sua decisione di impedire l’accesso ad alcune attività endgame a chi non aveva acquistato la prima espansione di Destiny 2. Il problema è stato in parte risolto, ma nel post Bungie specifica che anche se alcuni eventi potranno essere esclusivi per chi è in pari con i DLC in futuro tutte le ricompense “stagionali” di Destiny 2 saranno accessibili a tutti i giocatori.

Bungie non rinuncia poi all’idea di trovare un modo per bilanciare l’acquisizione dell’esperienza in modo da premiare i giocatori che si dedicano ad attività complesse e lunghe dando loro un qualche vantaggio su chi si concentra semplicemente sul grinding ripetitivo. Lo studio aveva già provato a fare una cosa del genere, ma il risultato di quell’esperimento non è piaciuto ai videogiocatori e viene ora descritto come “buggy”, difettoso.

Infine, Bungie promette di far tornare in Destiny 2 sia le partite private sia il Crogiolo 6-contro-6 e dice che introdurrà la variante Prodigiosa delle Armature (cioè un potenziamento delle Armature Esotiche che le doterà di un nuovo effetto casuale), implementerà un sistema di punteggio per gli Assalti simile a quello del Destiny originale, migliorerà i Modificatori di armi e armature forse modificando la loro presenza nelle loot box in modo da non avvantaggiare i giocatori paganti, modificherà lo Stendardo di Ferro e arricchirà le attività endgame e, finalmente, aumenterà lo spazio nei depositi dei giocatori.

Mentre farà uscire queste novità a primavera Bungie si prenderà tempo per aggiustare la seconda espansione di Destiny 2 ascoltando le reazioni dei fan alla prima, Maledizione di Osiride. Se volete leggere il lungo elenco completo dei miglioramenti che Bungie vorrebbe inserire entro fine anno (ne ho riassunta solo una minima parte) trovate il post dello studio tra le fonti dell’articolo.

fonte Bungie
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.