La primavera bollente di Apple: nuovi iPad, AirPods 2 e AirPower!

Potrebbe essere una primavera particolarmente intensa in casa Apple: Cupertino, dopo la delusione degli iPhone XS e XR, sembra intenzionata a lanciare tutta una serie di nuovi prodotti che andranno ad arricchire e a rimodernare tutto l’ecosistema della mela. Si tratta di rumors di cui già abbiamo parlato in passato ma che oggi, coi nuovi dettagli forniti da Digitimes e MySmartPrice, si fanno sempre più “concreti”.

Sui due nuovi iPad in arrivo in questa prima parte di 2019 non ci sono dubbi: sarà lanciato un iPad “standard” di settima generazione con display leggermente più grande (10 pollici), mentre verrà ripresa la serie Mini. iPad Mini 5 attirerà ovviamente la curiosità degli appassionati, considerato che ormai sono quasi quattro anni che la mela non aggiorna la gamma e il salto generazionale, anche dal punto di vista del design, dovrebbe essere corposo. In ogni caso, entrambi i modelli erediteranno due caratteristiche della linea Pro, il supporto ad Apple Pencil e alla Smart Keyboard.

Occhio anche alla tanto chiacchierata AirPower, annunciata ormai da diversi mesi ma rimasta in una sorta di limbo a lungo. La basetta di ricarica wireless (capace di ricaricare più device in contemporanea) sarà leggermente più spessa del primo prototipo mostrato nel 2017 e conterà su un triplo strato di bobine di ricarica in configurazione 8-7-7. Si parla anche di funzionalità dedicate su iOS 13, ma ad oggi non è dato sapere di più.

Chiudiamo con le AirPods 2, seconda generazione di quello che probabilmente è uno dei prodotti più riusciti da Apple negli ultimi anni. Sappiamo che questo modello sarà un miglioramento del predecessore e non un vero cambiamento, ma le novità sono interessanti. Il design resterà simile (ci sarà però anche la colorazione nera e un materiale leggermente diverso per migliorare la presa), mentre saranno aggiunti nuovi sensori rivolti al monitoraggio del fitness e si registrerà un potenziamento della qualità audio con bassi più corposi.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.