Evento a Cupertino, la Apple presenta le tre varianti dell’iPhone 11

Alla fine è arrivato l’annuncio che i ‘fan’ della Apple aspettavano da mesi: la presentazione, il 10 settembre 2019, del nuovo iPhone. Un evento che, come ha rivelato Tim Cook, lo ha reso profondamente orgoglioso “di questi nuovi prodotti“.

Al netto dello show che, ovviamente, ogni evento targato Apple porta con sé nello Steve Jobs Thetre di Cupertino affascinando migliaia, se non milioni, di persone in tutto il mondo e del fatto che, comunque, in borsa il titolo a fine della giornata ha perso lo 0,15%, andiamo a vedere in particolare il nuovo smartphone che è stato annunciato, l’Iphone 11.

Prima di cominciare, però, due precisazioni: la prima è che in un mercato sempre più saturo e sempre più complesso come quello dei telefoni cellulari, la compagnia americana ha deciso di abbassare ulteriormente il prezzo dell’iPhone rispetto al 2018. Infine, a proposito di iPhone, sono state proposte tre varianti. Andiamo a vedere quali sono.

iPhone 11 e iPhone 11 Pro

Evento a Cupertino, la Apple presenta le tre varianti dell’iPhone 11: il modello classico

Partiamo dal primo modello, quello classico e più ‘economico’ (se per economico intendiamo uno smartphone che costa comunque 839€), visto che l’iPhone 10 quando fu presentato aveva un prezzo 50€ superiore. È il modello ‘low’ della gamma ma, comunque, è un telefonino di tutto rispetto. Ecco perché.

Schermo LCD Liquid Retina HD da 6,1 pollici con l’Haptic Touch – sostituendo, quindi, il 3D Touch – con una doppia fotocamera posteriore. Inoltre, questo modello prenderà il posto dell’iPhone Xr. La rientranza che si trova in alto a diversi smartphone, in gergo chiamata ‘notch’, contiene all’interno i sensori per usare il FaceID e utilizzare al meglio la propria fotocamera.

Così come per gli altri due modelli, inoltre, i sensori fotografici sono dentro un bumper quadrato, un po’ più rialzato rispetto alla scocca del dispositivo. Il display è mediamente grande – è il secondo più esteso dell’intera gamma – con 6,1 pollici. Essendo quello meno costoso, in raffronto agli altri due modelli qualcosa doveva perdere e, infatti, la velocità RAM è di 4 GigaByte (poi nelle prossime righe vedremo quant’è quella degli altri due modelli) e monta il chipset A13 Bionic, che permette di fare anche un trilione di operazioni al secondo e, inoltre, la memoria interna può essere da 64 GigaByte ai 256 GigaByte passando per i 128 GigaByte.

Sia il sensore principale che l’obiettivo grandangolare sono di 12 megapixel con una batteria che dura 60 minuti rispetto all’iPhone Xr. Passiamo, infine, ai colori. Per questo modello ne sono disponibili ben 6: bianco, nero, verde, giallo, viola e PRODUCT (RED).

Chiudiamo l’approfondimento sull’iPhone 11 con il prezzo: la versione da 64 Gigabyte, la meno cara, costa 839€. Poi c’è la versione da 128 GigaByte e 256 GigaByte: la prima costa 889€, la seconda supera i mille euro arrivando a 1009€.

Sei curioso di scoprire gli altri due modelli dell’iPhone 11? Allora continua la lettura e, poi, scegli quello che fa per te!

Evento a Cupernico, la Apple presenta le tre varianti dell'iPhone 11 il modello classico

Evento a Cupertino, la Apple presenta le tre varianti dell’iPhone 11: ‘Pro’ e ‘Pro Max’

Ultimiamo questo nostro approfondimento sull’iPhone 11 con i modelli ‘Pro‘ e ‘Pro Max‘. Abbiamo deciso di unirli in uno stesso paragrafo perché le differenze non sono così marcata e, avendo moltissime caratteristiche simile, il prezzo, come vedremo alla fine, varia di soli 100€. Andiamo nel dettaglio.

La prima differenza che hanno rispetto all’iPhone 11 ‘basic’ è lo schermo: sia l’Iphone 11 ‘Pro’ che ‘Pro Max’ hanno uno schermo OLED con Super Retina XDR e supporto all’HDR, fornendo un display luminosissimo dalle prestazione eccellenti, che nessuna versione precedente ha mai offerto. Il design è simile all’iPhone 11 con il notch e la leggera rientranza per il bumper. Diversa tra tutti e tre gli iPhone è la dimensione dello schermo: nella versione ‘Pro’ è sotto i 6 pollici, precisamente 5,8. Nella versione ‘Pro Max’ sono 6 pollici e mezzo.

Gli iPhone 11 Pro e Pro Max comprendono, ovviamente, anche la tecnologia A13 Bionic, con una velocità del 20% maggiore rispetto al chip A12 proponendo una tecnologia di apprendimento evolutissima tanto da poter, senza alcun input, perfino ottimizzare le foto sgranate, pixel per pixel. La velocità è anche accentuata perché questi modelli offrono una memoria RAM di 6 GigaByte che rende qualsiasi operazione praticamente istantanea.

La memoria interna può essere a tre livelli di grandezza: 64 Giga Byte, 128 GigaByte e 512 GigaByte (non include la versione da 256 GigaByte). Comprendono ben 3 fotocamere poiché, oltre alle 2 presenti nell’iPhone 11, hanno un teleobiettivo da 12 Megapixel che permette di avere foto nitide anche con uno zoom aumentato di 5 volte e video a 4K che rasentano la perfezione.

E la batteria? Dimentica di caricare il telefono ogni 4 o 5 perché è stata resa più potente tanto che quella dell’iPhone 11 Pro dura quattro ore rispetto a iPhone Xs mentre quella dell’iPhone Pro Max è di ben cinque ore più duratura dell’iPhone Xs Max.

Passiamo, prima di dirti il prezzo, alla resistenza nell’acqua. Se l’iPhone 11 con la certificazione IP68 può resistere fino a 30 minuti in una profondità di 2 metri, gli iPhone 11 Pro resistono, sempre per mezz’ora, fino a una profondità di 4 metri.

Ecco, ora possiamo svelarti il prezzo: l’iPhone 11 Pro 64 GigaByte costa 1189€, mentre da 256 GigaByte e da 512 GigaByte costano rispettivamente 1359€ 1589€. Come abbiamo già scritto, la versione ‘Max’ costa 100€ in più, quindi il prezzo è di 1289€ da 64 GigaByte, 1459€ da 256 GigaByte e 1689€ da 512 GigaByte.

Entrambi i modelli sono disponibili in 4 colori: grigio siderale, argento, verde notte e oro. Hai già scelto di comprare il nuovo iPhone? Da venerdì 13 settembre puoi fare il preordine mentre da venerdì 20 settembre puoi trovarlo negli appositi AppleStore.

Facci sapere, poi, come ti troverai!

Evento a Cupernico, la Apple presenta le tre varianti dell'iPhone 11 'Pro' e 'Pro Max'

 

Potrebbe piacerti anche