I chip da 3 nm del fornitore Apple TSMC entreranno nella produzione di massa questa settimana

Il principale fornitore di chip di Apple, TSMC, darà il via alla produzione di massa di chip a 3 nm questa settimana, con Apple come cliente principale del nuovo processo, che potrebbe essere utilizzato per la prima volta nei prossimi chip M2 Pro che dovrebbero alimentare i modelli MacBook Pro e Mac mini aggiornati.

Secondo il nuovo rapporto di DigiTimes , TSMC inizierà la produzione di massa del suo processo di chip a 3 nm di prossima generazione giovedì 29 dicembre, in linea con i rapporti dell’inizio dell’anno secondo cui la produzione di massa a 3 nm sarebbe iniziata più tardi nel 2022.

Apple attualmente utilizza il processo a 4 nm di TSMC nel chip A16 Bionic nella serie iPhone 14 Pro , ma potrebbe passare a 3 nm all’inizio del prossimo anno. Un rapporto di agosto affermava che i prossimi chip ‌M2‌ Pro sarebbero stati i primi a essere basati sul processo a 3 nm. Il chip ‌M2‌ Pro dovrebbe debuttare per primo nei MacBook Pro da 14 e 16 pollici aggiornati all’inizio del prossimo anno e possibilmente nei modelli Mac Studio e ‌Mac mini‌ aggiornati.

Più avanti nel 2023, secondo un altro rapporto , la terza generazione di silicio Apple, il chip M3 e l’A17 Bionic per iPhone 15 , saranno basati sul processo a 3 nm migliorato di TSMC, che deve ancora essere reso disponibile. Secondo il rapporto DigiTimes di oggi, che cita fonti del settore, è “improbabile che la produzione di chip di processo a 3 nm aumenti” fino a quando non inizierà la produzione della versione migliorata.

VIA

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.