Come trovare i backup di WhatsApp su Google Drive

I backup di WhatsApp ti aiutano a recuperare messaggi , contenuti multimediali e adesivi persi. Quando colleghi il tuo account Google all’app, i tuoi dati si sincronizzano sul cloud in base alla frequenza selezionata. Lo ripristinerai se cancelli accidentalmente la cronologia chat, disinstalli l’app o configuri un nuovo telefono Android . I backup locali sono anche un’opzione se non hai nulla su Google Drive. A volte, una cattiva connessione Internet o impostazioni manuali possono influire sui backup.

Sebbene WhatsApp avvii il processo quando torni online, vuoi assicurarti che i tuoi dati siano aggiornati e sicuri. Puoi controllare la sua posizione su Drive o nello spazio di archiviazione del tuo dispositivo. Vedrai anche la data dell’ultimo backup. Ecco come.

Dove archivia i backup WhatsApp?

WhatsApp archivia i backup su Google Drive se lo consenti. A seconda della frequenza scelta, l’app carica i tuoi dati sul cloud quotidianamente, settimanalmente, mensilmente o solo quando tocchi un pulsante di backup. Ogni backup sullo stesso account Google sovrascrive quello precedente, quindi non puoi conservare più versioni o ripristinare quelle più vecchie. Aggiungi un altro account Google a WhatsApp e passa dall’uno all’altro per aggirare le limitazioni.

È necessario eseguire il backup regolarmente. In caso contrario, Google cancellerà i tuoi dati da Drive dopo cinque mesi. Poiché i backup di WhatsApp vengono conteggiati nello spazio di archiviazione di Google Drive, fai attenzione al tuo utilizzo per evitare di superare il limite. Se accedi a Drive dal browser di un PC, il backup di WhatsApp è presente nel menu Archiviazione . È in un formato illeggibile, quindi non puoi visualizzare il contenuto o selezionare cosa recuperare. Troverai solo le opzioni per eliminarlo o disattivare i backup, il che è utile quando non ti servono più o quando sono corrotti.

Sull’app mobile, i tuoi dati si trovano nel menu Backup chat . WhatsApp crea anche backup locali giornalieri sul tuo telefono o sulla scheda SD. Se non riesci a ripristinare un backup di Drive o non ne hai uno, il tuo dispositivo cerca le versioni locali. Rimuoverai il tuo account Google dal dispositivo affinché funzioni e non potrai modificare la frequenza dei backup locali o visualizzare il contenuto.

La maggior parte delle app di terze parti affermano di decrittografare i backup di WhatsApp, ma non le consigliamo perché potrebbero non funzionare. Alcuni contengono malware che danneggiano il tuo dispositivo o rubano informazioni. Per proteggere i tuoi dati, attiva la crittografia end-to-end nel menu delle impostazioni. Immettere una password o una chiave di crittografia di 64 cifre durante il ripristino.

Come trovare e ripristinare il backup di WhatsApp su Google Drive

Utilizza il browser del PC per accedere al backup di Google Drive per una visualizzazione più ampia. Puoi anche utilizzare l’app mobile o il browser se un computer non è disponibile. Per un’esperienza completa, passa alla modalità Desktop e assicurati di aver effettuato l’accesso all’account Google corretto.

Trova il backup di WhatsApp in Google Drive utilizzando i browser del PC

  1. Apri un browser web e visita drive.google.com .
  2. Fai clic su Archiviazione nella barra laterale sinistra.
  3. Seleziona Backup . Vedrai il backup di WhatsApp e l’ultima volta che lo hai aggiornato.
  4. Fare doppio clic sul backup per visualizzare le opzioni disponibili.
  5. Per cancellarlo definitivamente, fai clic su Elimina backup .
  6. Fare clic su Elimina per confermare.
  7. In alternativa, seleziona Disattiva per disattivare i backup di WhatsApp.
  8. Fare clic su Disattiva per conferma.
  9. Per disconnettere WhatsApp da Drive, fai clic sull’icona delle impostazioni nell’angolo in alto a destra e seleziona Impostazioni .
  10. Seleziona Gestisci app e scorri verso il basso fino a WhatsApp Messenger .
  11. Fai clic su Opzioni e scegli Disconnetti da Drive .
  12. Fare clic su Disconnetti per confermare.

 

Come trovare i backup locali di WhatsApp su Android

WhatsApp archivia quotidianamente i backup nella memoria del tuo dispositivo. Conserva fino a sette record, rendendo possibile il recupero delle chat più vecchie. Puoi accedervi con il file manager e cancellare i media indesiderati. I backup locali sono automatici. Non puoi leggere i contenuti perché sono crittografati.

I backup precedenti vengono visualizzati con un’estensione crypt14 o con un numero inferiore e riportano le date nel nome del file. Ad esempio, msgstore-2024-06-03.1.db.crypt14 . D’altra parte, l’ultimo backup appare con l’estensione crypt14 e non riporta una data, come msgstore.db.crypt14 . Il ripristino dei backup più vecchi richiede di rinominarli prima di reinstallare l’app, cosa che vuoi fare per evitare di perdere dati. Ecco come farlo.

Come ripristinare i backup di WhatsApp da Google Drive e dall’archivio locale su Android

Prima di ripristinare il backup, devi reinstallare WhatsApp o svuotarne la cache e svuotarne i dati . L’app non fornisce pulsanti per farlo dopo aver configurato il tuo account. Entrambi i metodi riportano WhatsApp al suo stato originale e puoi configurare il tuo account da zero. Dopo aver verificato il tuo numero di telefono, puoi ripristinare il backup da Drive. Potrebbe richiedere del tempo, a seconda delle dimensioni dei dati.

Avrai bisogno di un computer o di una scheda SD contenente i backup per trasferire i dati locali su un nuovo telefono. Per prima cosa collega il tuo vecchio telefono al computer e copia i file del database della chat sul nuovo telefono. Questo metodo è utile se non puoi utilizzare la funzionalità di trasferimento integrata di WhatsApp o non disponi di un backup sul cloud.

Inoltre, non avere fretta. Potresti saltare accidentalmente la fase di ripristino e dover reimpostare nuovamente l’app. Per i backup locali, potrebbe essere necessario modificare alcune impostazioni. Se disattivi i backup di Drive e WhatsApp ti chiede di recuperarli, rimuovi il tuo account Google dal dispositivo . In questo modo, l’app ti chiede di recuperare i dati sul tuo dispositivo anziché sul cloud.

VIA

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.