All’inizio di quest’anno, il noto portale videoludico americano Gamespot aveva parlato di Areal, un progetto piuttosto misterioso che sembrava proprio essere il seguito spirituale di STALKER, lanciando una campagna di raccolta fondi sul celebre Kickstarter. Il progetto venne purtroppo sospeso e tolto da Kickstarter, e tra le principali motivazioni vi erano i fondi mancanti, false dichiarazioni sulla futura derivazione della serie STALKER, e addirittura una lettera scritta dal presidente russo, Vladimir Putin. La scorsa settimana il caso è diventato ancora misterioso: il team di sviluppo dietro Areal, chiamato West Games, ha lanciato un’ennesima campagna di raccolta fondi per un nuovo progetto, stavolta intitolato STAKER Apocalypse, confermando quindi di essere il prossimo episodio della serie.

Da quanto viene riportato dalla pagina di raccolta fondi del progetto STALKER Apocalypse (raggiungibile a questo indirizzo), sembrerebbe che il titolo abbia molto da spartire con l’originale Areal, a eccezione di alcune nuove meccaniche. West Games conta di raggiungere, per mezzo della campagna di raccolta, una cifra pari (o superiore) a 600’000 Dollari, stavolta non più con Kickstarter ma con World Wide Funder, che permette di mantenere la campagna attiva, anche nel caso in cui non venga raggiunto l’obiettivo finale. Per paragonare i due progetti, Areal raggiunse con la campagna lanciata su Kickstarter un fondo di circa 50’000 Dollari.

Al momento il progetto STALKER Apocalypse ha superato poco più di 7000 Dollari, con 89 giorni rimasti. Non ci resta che attendere quindi i prossimi mesi per vedere se effettivamente l’obiettivo dei 600’000 Dollari verrà raggiunto o meno.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]