Il successo dei device mobile ed in questo caso specifico quelli targati Apple non si manifesta solo ed esclusivamente in base ai record di vendita ma anche in relazione agli accessi su App Store. Tenendo conto di ciò stando ai dati raccolti dalla società Fiksu il lancio sul mercato di iPhone 6 e iPhone 6 Plus ha spinto i download su App Store al massimo portandoli al picco di traffico durante il mese di ottobre.

Nel dettaglio, attenendosi a quello che da Fiksu viene definito come App Store Competitive Index lo scorso mese si è raggiunto il picco di 7,8 milioni di download giornalieri di applicazioni da App Store, quasi tutti concentrati fra i primi 200 titolo della classifica delle applicazioni gratuite. Trattasi di un vero e proprio impeto al download che ha fatto segnare un balzo di 42 punti percentuali rispetto a settembre ed a cui corrisponde esattamente na aumento del 39% rispetto allo stesso periodo di riferimento dello scorso anno.

Fiksu pone però l’accento anche su altre interessanti informazioni. A quanto pare vi sarebbe un’enorme differenza tra il semplice advertising di un’applicazione e la fidelizzazione del cliente. Nel primo caso nonostante gli sforzi gli esiti in fatto di download risulterebbero comunque scarica mentre invece nel secondo la fedeltà dell’utente si traduce in uno scaricamento sicuro su un nuovo dispositivo. La cosa sarebbe dimostrato che dall’indice Cost Per Loyal User Index (CPLU), un tasso che tiene traccia sia di quanti utenti free si siano convertiti alla sottoscrizione sia della loro spesa media che in questo caso specifico si traduce in 2,16 dollari per utente.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]