News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

iPhone 8 arriverà sul mercato “depotenziato”? Ecco i due nodi da risolvere

Di iPhone 8 ormai conosciamo praticamente tutto: lasciando da parte il design, le caratteristiche principali del prossimo “melafonino” sono già note. Features che contribuiranno a renderlo l’iPhone più rivoluzionario degli ultimi anni. Abbiamo parlato a lungo anche di possibili ritardi nell’arrivo del device su larga scala (per diversi problemi di produzione e, probabilmente, per lasciare un minimo di margine agli iPhone 7s che saranno presentati in contemporanea), oggi spuntano nuovi dettagli che non fatichiamo a definire clamorosi.

E’ Fast Company a lanciare la bomba: Apple sarebbe letteralmente “nel panico” per alcuni problemi a livello software relazionati ad alcune delle novità più attese nel prossimo iPhone 8. Scendendo più nei dettagli sono in particolare due le features che proprio non vogliono saperne di essere integrate alla perfezione nel nuovo iOS 11: il riconoscimento del volto tramite la fotocamera anteriore in 3D e la ricarica wireless. Una situazione così delicata che in molti ipotizzano un arrivo sul mercato di una versione “depotenziata”, con alcune caratteristiche di fatto congelate e inutilizzabili, almeno durante le prime settimane. La svolta potrebbe arrivare con iOS 11.1, ma sarebbe davvero complicato oggi fare una previsione di questo tipo.

Il report di Fast Company, in ogni modo, riserva anche qualche buona notizia: arrivano conferme su una decisione ormai presa da Cupertino sulla posizione del Touch ID. Scongiurata l’ipotesi sul posteriore, prende sempre più corpo quella che vedrebbe il sensore posto sotto il display nei pressi del tasto home virtuale. Una soluzione complicata, come ben sappiamo, ma che potrebbe alla fine essere una delle principali “killer features” del prossimo iPhone 8.

fonte 9to5mac.com