Un milionesimo di secondo e iPhone 8 si sbloccherà tramite riconoscimento facciale

E’ il Korea Herald a lanciare un’interessante indiscrezione su iPhone 8. Si torna a parlare di riconoscimento facciale grazie ai sensori 3D (il nome è Pearl ID, almeno stando a quanto si è scoperto tra le righe di codice del firmware di HomePod): sensori che dovrebbero essere posizionati su entrambi i lati del melafonino e che garantiranno un funzionamento “perfetto” anche in situazioni ritenute più difficoltose.

Il riferimento è, ovviamente, a condizioni di scarsa luminosità oppure con iPhone 8 poggiato su un piano orizzontale. Ma c’è di più: il riconoscimento avverrebbe in appena un microsecondo (un milionesimo di secondo), sia per lo sblocco del device sia per altre funzionalità (la più attesa è di certo quello che lo legherebbe ad Apple Pay). Vedremo se sarà un dettaglio in grado di fare la differenza.

Intanto vi proponiamo nuove foto di diversi componenti interni: dall’attesissimo chip A11 ad alcuni cavi flessibili di collegamento, passando per display e connessione lightning. Insomma, c’è tanto materiale per i più curiosi ma anche per gli appassionati più “superficiali”. L’immagine dello schermo, infatti, conferma una volta di più quello che dovrebbe essere il design “frontale” di iPhone 8: un disegno caratterizzato dalla mancanza, scontata, del tasto home fisico e, soprattutto, dalla linguetta piazzata in alto, elemento che farebbe pensare a un display secondario con barra di stato “customizzabile”.

fonte iClarified.com