Il segmento dei phablet continua a popolarsi di anno in anno con device di svariati produttori, ma vede ancora  la serie Galaxy Note di Samsung la regina incontrastata del settore. All’albo dei phablet in commercio mancava ancora quello dell’azienda taiwanese HTC, che cercherà di ampliare la propria gamma di device 2014 con HTC Desire 816, uno smartphone con caratteristiche di fascia medio-alta presentato oggi al Mobile World Congress di Barcellona.

HTC Desire 816 presenta delle ottime caratteristiche hardware e al tempo stesso un design ricercato, colorato e curato nei minimi dettagli, come consuetudine di HTC. La sezione anteriore del phablet dispone di un ampio display da 5.5″ HD e di HTC BoomSound cioè un doppio altoparlante (superiormente ed inferiormente al display) come già visto su HTC One. Inoltre ritroviamo in dotazione un ottimo comparto fotografico grazie alla fotocamera frontale da 5 Megapixel, capace di effettuare riprese video in 1080p, perfetta per videochiamate e per gli amanti del selfie. Posteriormente il phablet è dotato di una fotocamera da 13 Megapixel BSI f/2.2 gestita dall’ottimo software HTC Zoe.

1393258896_HTC-Desire-816_selfie

L’hardware presente sotto la scocca è il seguente:

  • CPU Qualcomm Snapdragon 400 1.6 GHz quad-core
  • memoria: 8GB + microSD fino a 128 GB
  • RAM 1.5 GB
  • rete 3G/LTE 800/900/1800/2600 MHz
  • nano SIM
  • sensori: accelerometro, sensore di prossimità, sensore di luce ambientale
  • connettività: jack da 3.5 mm, Bluetooth 4.0, Wifi N, NFC, DLNA, micro-USB 2.0
  • GPS + GLONASS e bussola digitale
  • batteria da 2.600 mAh

A livello software il dispositivo sarà equipaggiato inizialmente dalla Sense 5.5 per essere aggiornato successivamente alla versione 6, la quale sarà presentata ufficialmente nel mese di Aprile. Inoltre ritroveremo HTC Blinkfeed con nuove caratteristiche e miglioramenti. Il lancio è previsto per Marzo in Cina mentre per l’Italia tra i mesi di Aprile e Maggio con un prezzo che dovrebbe aggirarsi intorno ai 399€.

Quello che lascia leggermente perplessi delle varie caratteristiche elencate è indubbiamente la batteria che con un display così ampio difficilmente potrà garantire un’autonomia ai livelli di Note 3, al momento uno dei migliori, se non il migliore, da questo punto di vista. Altra pecca è il display stesso che, con una diagonale così estesa, non offre una densità di pixel elevatissima e quindi non potrà garantire quella nitidezza che forse avrebbe garantito un Full HD.

Ovviamente tutto questo è da provare sul campo, quindi non resta che averlo nelle nostre mani per poter capire quanto successo riuscirà a riscuotere il nuovo phablet HTC.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]