Le ultime indiscrezioni su iPhone 6 riguardano il processore che dovrebbe montare lo smartphone di nuova generazione di casa Cupertino. In particolare, secondo quanto scrive il Commercial Times di Taiwan, Apple avrebbe già stretto una partnership con la Taiwan Semiconductor Manufacturing Co. (TSMC) per la progettazione e realizzazione del chip A8. Il rapporto suggerisce come la fabbrica taiwanese abbia ottenuto gran parte degli ordini richiesti dal colosso statunitense per il processore di nuova generazione, sottraendoli direttamente alla rivale Samsung.

È stato il produttore coreano finora a fornire i processori per tutti i dispositivi mobile di casa Apple: compresi gli ultimi modelli di iPhone e iPad che includono un chip A7 a 64-bit. C’è da ammettere una cosa: non è la prima volta che si parla di un accordo tra Apple e TSMC. Anzi, per anni si è accennato a una possibilità del genere senza che la cosa si concretizzasse poi nei fatti. L’ultima indiscrezione di questo genere era arrivata già nel mese di gennaio, quando si affermava che l’azienda taiwanese avesse preso in carico la produzione di un chip a 20nm per la nuova generazione dei dispositivi Apple.

tsmc apple

Ma ci sono dubbi circa il fatto che TSMC riesca a garantire la maggior parte della capacità di produzione richiesta solitamente dai dispositivi iOS: Samsung è sempre stata in grado di adempiere al compito, mentre le stesse sicurezze non arrivano quando si tratta dei taiwanesi per semplici limiti al confronto con i coreani. Del resto, va aggiunto anche come Apple stia cercando effettivamente di liberarsi della “dipendenza” da Samsung, specialmente dopo i recenti scontri tra le due compagnie in tribunale, quindi non è da escludere che con A8 possa arrivare l’attesa rivoluzione. Se ne parlerà comunque nei prossimi mesi.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]