Android L darà ulteriormente ampio spazio alla personalizzazione e lo dimostrano le ultime novità rese note in tal senso. Gli sviluppatori potranno infatti colorare nella maniera che preferiscono la barra di stato durante l’esecuzione delle loro applicazioni, oppure renderla totalmente trasparente. Si tratta di una sorta di evoluzione del sistema traslucido che era già stato introdotto con Android 4.4 KitKat per favorire la visibilità delle icone di notifica completamente bianche inserite con l’ultima build del sistema operativo. Qualcosa però di oggettivamente limitante che ha prestato il fianco a qualche critica, per questo Google ha deciso di cambiare totalmente registro con Android L e dare letteralmente spazio alla fantasia e alle preferenze degli sviluppatori.

android L barra di stato
Entrando più nel dettaglio, la prossima versione della piattaforma di casa Mountain View aggiunge un paio di opzioni inedite. La prima permette agli sviluppatori di applicare un colore solido alla barra di stato: una soluzione che si conforma all’ideologia del “Material Design” che rappresenta di fatto la filosofia di Android L. Naturalmente non potranno essere applicati effetti speciali, ma bisognerà limitare il tutto al colore scelto. La seconda opzione è invece la piena trasparenza: developer e designer potranno regolare a loro piacimento l’effetto traslucido, avendo però l’accuratezza di non far “sparire” le icone di stato. Infine, per quel che riguarda la barra di navigazione, non è possibile al momento scegliere il colore che si preferisce, ma puntare al massimo alla trasparenza per renderla coerente con la barra di stato. È molto probabile però che Google cambierà idea con la versione finale del software.

Fonte

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]