Col passare del tempo abbiamo avuto modo di conoscere i dati legati alle vendite di Playstation 4 in Giappone, e man mano che li abbiamo consultati ci siamo accorti come il flop delle vendite fosse ormai dietro l’angolo. Ma ora è lo stesso Andrew House, CEO di Sony, a prendere la palla in mano e a spiegare le principali ragioni per le quali la nuova console di gioco non sia riuscita a sfondare in Giappone.

Tra le prime cause si fa riferimento al catalogo di giochi, o meglio, proprio alla sua assenza: secondo House (ma non solo) l’insuccesso giapponese di Playstation 4 è anzitutto dovuto alla mancanza di titoli mirati, un elemento questo, che spingerebbe gli utenti a non trovare sufficienti ragioni per le quali abbandonare PS3 in favore della quarta generazione della console di gioco.

Ma gli utenti alzano il tiro e asseriscono che qualche causa scatenante andrebbe altresì ricercata sulla mancanza di un vero e proprio piano di marketing: ci si chiede perchè Sony non abbia voluto concentrare le sue energie in un corposo programma pubblicitario.

Eppure la ragione principale del flop in terra nipponica, secondo molti altri utenti (ma probabilmente anche per Andrew House, sebbene seduto su una posizione troppo scomoda per poterlo ammettere), risiede tutta dell’assenza di un tangibile salto di qualità da parte di Playstation 4 rispetto al resto dell’offerta commerciale. Quale l’ipotesi più probabile?

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]