Lunedì scorso portavamo alla vostra attenzione l’andamento delle vendite di Xiaomi Redmi Note, il device interessato da un enorme quantitativo di ordini in arrivo. Ma quel che sta accadendo allo smartphone in questione, in realtà, sembra essere il riflesso di quanto vissuto dall’intero marchio produttore.

I primi mesi di quest’anno descrivono infatti una situazione che per Xiaomi sta andando davvero a gonfie vele: nella prima metà del 2014 il brand ha venduto oltre 26 milioni di unità ed incrementato la  crescita interna del 271% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno!

Se il trend dovesse continuare a viaggiare su questi ritmi, è facile ipotizzare che entro fine anno il quantitativo di ordini andati in porto potrà toccar quota 60 milioni (rispetto ai 40 previsti inizialmente); e se consideriamo che ora come ora Xiaomi ha incassato 5,3 miliardi di dollari, sarà senz’altro interessante proiettare questo scenario sul lungo periodo che verrà.

Un successo che il mercato ha deciso essere meritato da cima a fondo: d’altronde Xiaomi produce smartphone di qualità a prezzi davvero competitivi. E’, in sostanza, uno dei pochi produttori che commercializza i suoi device a prezzi poco più alti dei costi sostenuti per la loro messa in produzione.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]