Quando Amazon ha annunciato il suo servizio Kindle Unlimited, ho accolto la notizia con estremo interesse e soddisfazione. Finalmente avremmo avuto una biblioteca quasi illimitata e sempre disponibile sui nostri dispositivi Kindle (e su tutti gli altri device tramite l’applicazione ufficiale). Ottimo il prezzo, €9.99 al mese per oltre 700.000 titoli, di cui 15.000 in italiano, con la possibilità di scaricare un massimo di dieci ebook contemporaneamente e sincronizzarli su diversi dispositivi.

Inizialmente non ho riflettuto molto su quei numeri e quindi, nemmeno il tempo di finire di leggere la notizia e avevo già sottoscritto la prova gratuita di 30 giorni che Amazon mette a disposizione per tutti quelli che volessero provare il servizio prima di abbonarsi. Se volete provarla anche voi o avere maggiori info cliccate il link qui di seguito: Amazon Kindle Unlimited

Afferro il mio tablet, scarico l’applicazione Kindle, inserisco i miei dati e accedo con l’intenzione di mettermi subito a cercare i miei libri preferiti, ma prima mi cade l’occhio sulla schermata principale del negozio che mostra tra le altre la categoria “I titoli più letti”. La apro curioso e osservo alcuni titoli che vanno per la maggiore: “Manuale della perfetta adultera”, “La vera storia della banda della Magliana”, “Verso la scelta vegetariana”, “12 anni schiavo” e così via.

Sono perplesso: “ma…è tutto qui?”. Possibile che i libri più letti dagli italiani siano questi? Mi sembra strano non vedere titoli ben più famosi, come sarebbe intuitivo aspettarsi. Penso che probabilmente le classifiche di Amazon ancora non funzionino alla perfezione, per cui abbandono questa categoria e utilizzo finalmente la funzione “cerca” per trovare ciò che realmente m’interessa. Inizia la ricerca, ed ecco i principali risultati: “Il Trono di Spade volume 4” €6.99, “Il Signore degli Anelli” €13.99, “Il mio nome è Nessuno – Il giuramento” €6.99, “I giorni dell’eternità” €12.99.

C’è qualcosa che non va. Ho cercato in totale una decina dei più grandi bestseller mondiali e altrettanti libri meno famosi ma molto conosciuti. Tutti sono a pagamento. Amazon, ma cosa succede? Perché mi fai pagare un abbonamento mensile se poi i titoli più succosi non sono inclusi nella tua offerta? All’improvviso mi rimbalza in testa quel numero, quel “15.000 titoli italiani”. Era ovvio che non potesse essere sufficiente a coprire tutto il catalogo.

Non ci sono dubbi, il servizio Kindle Unlimited non vale i soldi che sono richiesti per sottoscrivere l’abbonamento. Probabilmente vi capiterà di trovare qualche titolo di vostro gradimento, ma è certo che un’altissima percentuale di ricerche da voi effettuate terminerà con la delusione di non vedere i vostri libri preferiti disponibili al download gratuito. Ci auguriamo che nei prossimi mesi potremo vedere un catalogo ampliato ma, fino ad allora, sottoscrivere l’abbonamento mensile è altamente sconsigliato.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]