Come molti di voi avranno purtroppo avuto esperienza, le vacanze natalizie non sono state estremamente fortunate per le console di nuova generazione: sia Xbox One che Playstation 4 hanno infatti subito, precisamente il 25 Dicembre scorso, un attacco hacker da parte di un team che si definisce “Lizard Squad“. Fortunatamente il problema pare attualmente risolto, con la stabilizzazione definitiva dei server del Playstation Network (che infatti nei giorni scorsi presentavano alcuni problemi, impedendo l’accesso agli account di diversi giocatori). E’ notizia di oggi l’arresto di un ventiduenne arrestato dalla polizia e accusato di frode informatica da parte degli stessi. Secondo gli ultimi aggiornamenti, il ventiduenne sarebbe Vinnie Omari (originario di  Twickenham), il quale si era autodichiarato come uno dei membri di Lizard Squad, proprio il team di hacker che hanno attaccato i server di Playstation 4 e Xbox One. Nella fattispecie, Omari sarebbe stato arrestato durante un’irruzione a casa sua, da parte dell’unità SEROCU (acronimo per South East Regional Organised Crime Unit). Thames Valley, membro della polizia, ha dichiarato quanto segue a nome del SEROCU:

L’arresto avvenuto la notte scorsa di Vinnie Omari è in stretta connessione con un’indagine riguardante una frode informatica avvenuta negli anni 2013 e 2014, periodo durante il quale le vittime colpite hanno riscontrato dei fondi prelevati senza autorizzazione dai propri account PayPal

Nell’ultima parte della dichiarazione, Valley fa riferimento al fatto che i membri del Lizard Squad abbiano condotto attacchi su diverse piattaforme recentemente, tra cui Xbox One, cellulari, portatili e via dicendo. Attendiamo le prossime settimane per ulteriori aggiornamenti.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]