Se c’è una compagnia che non ha paura di acquistare esclusive, quella è di certo Microsoft. La casa di Redmond infatti, per assicurarsi un numero di titoli negli anni passati ha investito un bel po’ di denaro: l’ultimo caso risale all’anno scorso, con l’acquisto di Mojang Games (la casa di sviluppo dietro il famosissimo gioco sandbox Mindcraft) per una cifra pari a ben 2 miliardi e mezzo di Dollari. Il caso eclatante rimane comunque l’acquisto, nell’ormai lontano 2002 (ben 13 anni fa!) di Rare, una delle compagnie più importanti nel corso della generazione 32 bit (soprattutto per Nintendo, con l’uscita di capolavori su Nintendo 64 come Perfect Dark e Goldeneye 007), che passò quindi da collaboratrice di Nintendo a Microsoft.

Dopo il rilascio da parte di Rare di diversi titoli basati sulle sue licenze più significative, molti credettero che la compagnia di sviluppo si sarebbe incentrata quasi esclusivamente sui giochi basati sul Kinect, la periferica di movimento proprietaria di Microsoft. Dopo l’uscita di Kinect Sports Rivals sulla console di nuova generazione di Microsoft, Xbox One, il capo della divisione Xbox, vale a dire Phil Spencer, ha espresso la sua intenzione di affidare a Rare lo sviluppo di giochi diversi dalla serie Kinect Sports. A conferma di ciò, compositore di Rare, Robin Beanland, ha pubblicato un post sul suo account Twitter ufficiale svelando che il 2015 sarà un grande anno per Rare. Cosa ci regalerà l’azienda quest’anno? Sarà forse il turno, finalmente, di un nuovo titolo di Banjo? Lo scopriremo solo nei prossimi mesi.

Le migliori offerte per Xbox One [Clicca qui]

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]