Il Mobile World Congress 2015 ha portato alla ribalta parecchie novità tra cui molte positive ed alcune non poi così convincenti.

Tra quest’ultime non possiamo che includere HTC One M9, il nuovo top di gamma del colosso taiwanese che ha inscenato parecchie critiche per via di un design praticamente identico al suo predecessore. Qualche timido segno di cambiamento è stato introdotto tramite uno chassis dotato di due tonalità cromatiche, un processore Snapdragon 810 ed una fotocamera posteriore ora da 20 megapixel: per il resto, ripetiamo, nessuna grande rottura col passato è riuscita a contraddistinguere One M9 dal caro vecchio M8.

Ma per quale motivo si è scelta questa strada? A spiegarlo è Claude Zellweger, responsabile design di HTC: “Prendi un’icona e continui a rifinire gli aspetti che devono essere rifiniti, ma non vai a rivoluzionarne l’espressione fondamentale. E non lo fai perchè non ne hai bisogno se quell’icona è già davvero buona così com’è”.

Insomma, HTC non ha rinnovato il design di One M9 perchè, a suo dire, la serie One starebbe sfruttando un’immagine a cui gli utenti sono ormai affezionati e che gli stessi consumatori ritengono estremamente valida: alla luce di ciò non si sentiva il bisogno di stravolgerla. E per constatare la reale fondatezza di un ragionamento di questo genere, quale miglior giudice se non il mercato?

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]