WhatsApp è senza dubbio l’applicazione di messaggistica più diffusa nel mondo, la stragrande maggioranza degli utenti usufruisce di tale servizio per chattare con i propri amici. Ebbene sappiamo anche come ci sia da qualche anno la necessità di sborsare poco più di 80 centesimi per poter sfruttare WhatsApp, un abbonamento annuale che all’inizio aveva anche creato qualche polemica. Ora però si avvia un ulteriore cambiamento per quest’applicazione e riguarda l’abolizione dell’abbonamento annuale.

E’ stato il fondatore di WhatsApp, Jan Koum, che ha diffuso tale notizia. Una decisione presa insieme a Mark Zuckerberg, che ha acquistato qualche anno fa proprio tale app, per evitare delle limitazioni dovute all’inserimento dei dati della propria carta sui vari store virtuali. A quanto pare quindi non si tratta di un servizio che funziona perfettamente ed ecco quindi la decisione di rendere WhatsApp completamente gratuito.

Eppure però un guadagno dovrà pur esserci per gli inventori di WhtasApp e per questo la nuova linea riguarderà il coinvolgere il più possibile varie aziende e associazioni, come accade già con le Pagine di Facebook, ma evitando spam e pubblicità varie. Un nuovo processo che richiederà un bel po’ di tempo per metterlo in pratica, al momento si tratta solo di un’idea iniziale, ma la cosa certa è che non bisognerà più pagare l’abbonamento annuale. Chi proprio in queste settimane ha rinnovato tale abbonamento, non potrà però richiedere il rimborso. Attenzione quindi a non pagare.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]