3D Touch potrebbe non essere un’invenzione di Apple? La casa produttrice di Cupertino, dopo i diverbi con Samsung, dovrà affrontare un’altra battaglia legale, questa volta contro l’azienda Immersion. Quest’ultima sostiene infatti che la mela, con la sua nuova tecnologia Force Touch o 3D Touch implementata in Apple iPhone 6s (una caratteristica simile si può trovare anche in Huawei Mate S), abbia infranto ben 3 brevetti da essa depositati.

Per chi non lo sapesse, il 3D Touch è una tecnologia che permette agli ultimi modelli di melafonini di riconoscere l’intensità della pressione esercitata dal tocco sul display tramite degli speciali sensori posti sotto questi ultimi.

Questo permette di sbloccare nuove opzioni rapide nell’interfaccia utente che si aprono a vari livelli di pressione, rendendo l’esperienza di utilizzo molto più comoda e immediata. La funzionalità è già stata implementata in WhatsApp e tante altre applicazioni, e gli utenti si sono dimostrati molto soddisfatti dalla aumentata facilità con cui adesso possono utilizzare il loro Apple iPhone.

Immersion, tramite il suo direttore esecutivo, ha dichiarato che è di vitale importanza per l’azienda che le proprie invenzioni vengano riconosciute, perchè loro ci hanno creduto e ci hanno investito. E vorrebbero continuare a sviluppare questa tecnologia senza che qualcun altro si prenda il merito dei loro sacrifici. Apple dovrà quindi affrontare per il suo 3D Touch una causa vera e propria. Come andrà a finire?

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

A proposito dell'autore

Michele Ingelido

MICHELE, 22 anni, diplomato in Ragioneria indirizzo Programmatori e laureando all'università nella facoltà di Ingegneria Informatica. Sono un appassionato di tecnologia fin da piccolo a 360 gradi, esperto e ferrato su PC, smartphone, tablet e prodotti tecnologici riguardanti la musica. Raggiungo sempre gli obiettivi che mi prefisso con massima costanza e determinazione, e punto sempre a massimizzare l'aspetto etico e professionale nel mio lavoro al fine di fornire risorse complete e affidabili sotto tutti i punti di vista.