HTC Vive: il visore VR ha venduto oltre 140.000 unità

HTC ha venduto oltre 140.000 unità del visore Vive. Il dato è stato fornito sul finire della settimana scorsa dal presidente di HTC Cher Wang. Si tratta di un traguardo assolutamente interessante, se non altro perché batte, di fatto, la soglia delle 100.000 unità che HTC Cina aveva previsto di riuscire a vendere.

Questo ottimo risultato delle vendite del visore VR va contestualizzato nell’ambito di un mercato delle periferiche per la realtà virtuale che è ancora sul nascere: nonostante la fase per così dire embrionale di questo segmento di mercato, il dato di HTC Vive ci dice fondamentalmente che i consumatori sono comunque disposti ad acquistare un visore di fascia alta pur di sperimentare una tecnologia tutta nuova.

Insomma, l’elevato prezzo di vendita non sembra aver intimorito più di tanto i diretti interessati. Non dimentichiamo che ora come ora HTC Vive viene commercializzato a un prezzo pari a 899 euro; una spesa alla quale si aggiunge anche il costo da sostenere per l’acquisto di un PC ben equipaggiato che dia modo di poter sfruttare il visore per la realtà virtuale con il pieno delle sue potenzialità.

Tra l’altro, l’elevato prezzo di vendita del visore sembra sia stato ammortizzato da tutta una serie di politiche ad effetto che HTC ha avuto la lungimiranza di varare. In questo senso va ad inserirsi per esempio la partnership con HP che permette di acquistare un PC e un visore Vive abbinato risparmiando la bellezza di 200 dollari.

via