Death Stranding girerà sul motore di Horizon Zero Dawn

Durante PlayStation Experience Hideo Kojima ha partecipato a una conferenza di presentazione del suo “Death Stranding”, la prima opera della nuova Kojima Productions. Venerdì notte, durante The Game Awards, Kojima aveva mostrato un nuovo trailer per “Death Stranding”, e per PlayStation Experience ha portato una sua versione speciale con un nuovo accompagnamento sonoro. La musica dei trailer (“I’ll Keep Coming” e “Easy Way Out” dei Low Roar) sarà inoltre disponibile su vinile. Potete vedere il nuovo trailer qua sotto (da un canale non ufficiale), ma considerate che, a parte nella sua musica, è davvero identico a quello che avete già visto durante The Game Awards 2016.

Kojima ha poi chiarito alcuni dettagli sui trailer e sui suoi protagonisti, senza naturalmente svelarne tutti i segreti. Sappiamo che però Guillermo del Toro ha contribuito a “Death Stranding” solo per dare le sue sembianze a un personaggio, in quanto è già molto occupato con i suoi film, mentre Norman Reedus e Mads Mikkelsen non solo sono stati scannerizzati e replicati nel gioco, ma reciteranno in “Death Stranding” e faranno il doppiaggio dei loro personaggi e la motion capture per le loro animazioni. Mads Mikkelsen sarà l’antagonista del gioco, e ci saranno anche personaggi femminili che, però, Kojima non vuole ancora annunciare.

Ma la parte più importante della conferenza ha riguardato il motore di “Death Stranding”. Kojima ha confermato che “DECIMA”, un nome apparso alla fine del trailer di “Death Stranding” mostrato durante The Game Awards 2016, è il nome del motore del gioco, e questo motore è quello di Guerrilla Games, il motore di “Horizon: Zero Dawn”. Kojima, essendo stato costretto ad abbandonare il suo Fox Engine quando è stato allontanato da Konami, ha preso in prestito DECIMA per “Death Stranding”. La conferenza di PlayStation Experience si è concentrata proprio su DECIMA, con la presenza anche di Guerrilla Games, rappresentata da Hermen Hulst, e di Mark Cerny, di PlayStation 4. Cerny ha accompagnato Kojima in vari studi di Sony a cercare il motore adatto a Kojima Productions e “Death Stranding”: al loro primo incontro Guerrilla dette subito a Kojima il codice sorgente del motore, ancor prima che esistesse un eccordo formale tra le parti, e questo contribuì a convincere Kojima a usare DECIMA, adattissimo inoltre, secondo Kojima, alla creazione di giochi open-world. A quanto pare la collaborazione tra Kojima Productions e Guerrilla Games si è da lì ulteriormente sviluppata, al punto che a Guerrilla Games Amsterdam esiste praticamente una piccola succursale di Kojima Productions e la squadra collabora attivamente allo sviluppo di “Death Stranding”.